Tag page

iStock
Io voglio poter continuare a scrivere che l'utero in affitto non è un atto d'amore, come invece sostiene Nichi Vendola che lo ha usato per diventare padre, ma una scelta dettata da puro egoismo, con cui cinicamente si sfrutta il corpo di donne che hanno bisogno di soldi.
Elena Bonetti (Ansa)
In un'intervista alla «Stampa» sui fondi del Family Act, l'esponente renziana strizza l'occhio al mondo arcobaleno. Dichiarazioni studiate a tavolino che legittimano la maternità surrogata.
Elena Bonetti (Ansa)

«Siamo d'accordo con il ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia, tutti i bambini meritano attenzione. Per questo, per noi, la pratica dei bambini comprati all'estero tramite l'utero in affitto va combattuta e vietata. Un bambino nasce per natura da un uomo e una donna e, sull'assegno attribuito anche ai bambini che abbiano il padre o la madre impegnati in una relazione gay, il problema non è a valle ma monte. Va ostacolato l'utero in affitto, è questo il primo diritto che spetta ai nascituri» ha dichiarato Toni Brandi, presidente di Pro Vita e Famiglia onlus intervenendo sulle dichiarazioni di Elena Bonetti che si è detta a favore dell'assegno unico per tutti i bambini al di là del contesto familiare.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings