proudhon

hiroshima crimini umanità
Hiroshima dopo la bomba atomica del 6 agosto 1945 (Ansa)
È un concetto analogo a quello di peccato: in entrambi i casi, alla vittima immediata (popoli sterminati o persone che subiscono violenze) si sovrappone un soggetto più alto: Dio o l’essere umano divinizzato. Strada che condurrà a un unico Tribunale mondiale.
Onfray riscopre la saggezza di Roma contro la fuffa degli intellò moderni
Da pagina Facebook di Michel Onfray
L'ultimo saggio del pensatore francese è tutto dedicato all'Urbe, vista come bussola per orientarsi nell'oggi. E smonta la vulgata: «Non è vero che i latini non sapevano fare filosofia, è solo che amavano le idee concrete».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings