ong immigrazione

Immigrazione, Ong all'attacco
Ansa
  • I taxi del mare hanno ricominciato a solcare le acque del Mediterraneo per recuperare migranti e portarli in Italia: negli ultimi 10 giorni ne hanno sbarcati 1.034. Mentre Luciana Lamorgese incolpa l’Ue di lasciarci soli, sulle nostre coste sono approdati oltre 27.000 immigrati. Giunti in Italia, i profughi si riversano in grandi città come Roma, Milano o Napoli, invadendo interi quartieri e occupando abitazioni con l’appoggio di una certa politica.
  • L’ammiraglio Nicola De Felice: «Le loro navi arrivano sotto costa nella zona di competenza libica. Nonostante l’Onu abbia regolarizzato le zone Sar se ne fregano delle leggi».

Lo speciale contiene due articoli

L’Ong di Colombo vuol spedirci i (finti) eritrei
Getty Images
  • Resq, associazione che ha l'ex magistrato come presidente onorario ed è vicina a «don Barcone», fa un video spot per raccogliere 250.000 euro e aggregarsi ai tassisti del mare. L'obiettivo è approfittare di dispute politiche nella zona per incoraggiare le partenze.
  • A «Quarta Repubblica», delirio di Christopher Hein: «Vanno importati, scortiamoli con gli aerei».

Lo speciale contiene due articoli.

Ci risiamo: Ong tedesca porta qui 400 clandestini
La Sea-Eye 4 (Getty Images)
  • La Sea Eye 4 ha raccolto per giorni clandestini al largo della Libia. Adesso, rifiutata da Malta, che voleva rispedirla a Ratisbona, punta dritta verso le nostre coste. Il sindaco Leoluca Orlando la incita: «Attracchi a Palermo»
  • La coppia di pionieri del traghettamento di stranieri è in partnership con gli attivisti, sovvenzionati anche dagli evangelici della Germania, oltre che dal capoluogo siciliano
  • Tacciono Pd, Leu e i ministri di Trasporti (Giovannini) e Interno (Lamorgese). La Lega: «Inaccettabile: porti chiusi e rimpatri» L'azzurra Anna Maria Bernini: «Fermiamo le partenze». E Augusta Montaruli (Fdi) protesta col Viminale: «La redistribuzione peserà tutta sul Nord»

Lo speciale contiene tre articoli

Partita vinta ai tassisti del mare
Enrico Letta con il fondatore di Open Arms, Oscar Camps (Ansa)
Il processo per sequestro di persona a Matteo Salvini segna la resa definitiva dei politici ai magistrati. E sancisce che i confini, in Italia, sono stati aboliti per via giudiziaria: opporsi alla pretesa delle Ong di sbarcare i migranti tutti qui è infatti impossibile.
Finti tentativi di suicidio sulle navi delle Ong
Carlos Gil/Getty Images

Nelle carte della Procura di Ragusa, le bugie sulla salute dei naufraghi presi a bordo (a pagamento) dalla Mare Jonio. Nessun ricovero, smentiti pure i medici.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings