messa latino ratzinger

Attaccare il latino ci rende «protestanti»
Papa Francesco (Ansa)
Il motu proprio di Bergoglio, che ha di fatto cancellato il Summorum Pontificum di Benedetto XVI, apre uno squarcio profondo nella liturgia stessa. Che per i cattolici è fatta di gesti e partecipazione reali. Joseph Ratzinger lo sapeva quando reintrodusse il rito antico.
La messa in latino la difende Onfray
Michel Onfray (Eric Fougere/Corbis via Getty Images)
L'«ateologo» si schiera a favore del rito amato dai tradizionalisti e «depennato» dal Papa come fattore di divisione: «Quella liturgia è patrimonio della nostra civiltà».
Affossata la messa in latino cara a Benedetto
papa Benedetto XVI (Ansa)
Bergoglio approva la modifica del «Summorum pontificum» del 2007. Il Motu proprio di Ratzinger liberalizzava il rito antico come forma straordinaria della liturgia. Da oggi, invece, per la funzione tridentina sarà necessaria l’autorizzazione dei vescovi
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings