Qualunque cosa diventi la Brexit, il posto della May non lo vuole nessuno

True
Qualunque cosa diventi la Brexit, il posto della May non lo vuole nessuno
Ansa
  • Arriva l'annunciata bocciatura del piano per la Brexit di Theresa May e quello che doveva essere un voto meramente chiarificatore per tracciare la strada al Regno Unito per l'uscita dall'Unione europea, si è trasformato invece in un elemento di maggiore incertezza e instabilità.
  • Sebbene il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker mantenga in queste ore una linea diretta con la May, al momento non è previsto l'arrivo a Bruxelles del primo ministro britannico.
  • Il rinvio della Brexit è un'ipotesi da sempre esclusa dalla May che potrebbe anche pensare di sfruttare le prossime elezioni europee di fine maggio e il nuovo vento in quel dell'Unione europea per trovare un accordo più favore per il Regno Unito.
  • L'opposizione laburista spinge in due direzioni. Il partito sta da una parte e il suo leader, Jeremy Corbyn, da un'altra. La maggior parte dei deputati, infatti, vorrebbe un secondo referendum. Corbyn, invece, nuove elezioni.

Lo speciale comprende quattro articoli.

L'Isis ricicla denaro in Africa e guadagna terreno

Secondo un rapporto pubblicato nelle scorse settimana dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, l'Africa è diventata un centro sempre più importante per il trasferimento di denaro agli affiliati e ai combattenti dello Stato islamico.

Fili di collagene: l'ultima novità per la bellezza arriva da Istanbul
iStock

Si chiama Ds V-Line, l'innovativo trattamento che previene ed elimina le rughe in modo permanente e non invasivo.

Usa: tutte le incognite delle prossime elezioni di midterm
Ansa

È una situazione complessa quella che riguarda il quadro politico in vista delle elezioni di metà mandato che si terranno il prossimo novembre.

Continua a leggereRiduci
Agosto 1942: la battaglia di Guadalcanal e la storia di un eroe italoamericano
Marines della 1st Marine Division nella giungla paludosa di Guadalcanal (Us Navy Archives)

L'isola delle Salomone fu teatro di una battaglia lunga sei mesi. La vittoria americana cambiò gli equilibri nel Pacifico. Fu il primo sbarco dei Marines tra i quali si distinse l'italoamericano John Basilone.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings