A chi ci accusa di essere «kattivi», rispondiamo con la tecnica del judo

Maestrini locali e internazionali manipolano il linguaggio per farci credere che l'accoglienza dei migranti sia un dovere. Come nell'arte marziale, difendiamoci portando all'estremo le loro cattive argomentazioni.

Questa settimana, in occasione della seconda lezione per imparare a diventare belve infrangibili, Silvana De Mari ha preparato anche un video, in cui ci spiega in che modo mettere in atto la tecnica del judo contro chi ci accusa di essere «kattivi» e vuole imporci il linguaggio politicamente corretto a furia di manipolazioni

Continua a leggere Riduci
Nino Cartabellotta (Ansa)
Il guru di Gimbe la spara grossa a Porta a Porta. Bruno Vespa gelato: «Frase sgradevole».
Roberto Speranza (Ansa)
Che Roberto Speranza non fosse il ministro adatto a portare fuori l'Italia dalla pandemia lo avevamo capito più di un anno fa. Non soltanto per la clamorosa sottovalutazione del coronavirus nei mesi di gennaio e febbraio, quando ancora l'emergenza non aveva mietuto decine di migliaia di vittime (di lui rimarranno scolpite nella storia le frasi con cui definiva l'Italia prontissima ad affrontare il Covid), ma anche per la gaffe con cui in un libro celebrò la fine dell'epidemia sebbene il peggio dovesse ancora venire.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings