Per il disastro dei 60.000 spioni il capro espiatorio si chiama Borrelli

Luciana Lamorgese smentita: stando alla bozza il Viminale era informata sull'iniziativa di Francesco Boccia. Alla fine di questo pasticcio una testa rischia di saltare e il capo della Protezione civile è il maggior indiziato.
Mario Tronti (Ansa)
Il padre dell'operaismo: «La decadenza è partita con il passaggio dall'industrialismo alla globalizzazione e al virtuale. I diritti? Prima quelli sociali. Ho dubbi sul ddl Zan».
Domenico Arcuri (Ansa)
Bruno Tabacci, che ha chiamato pure Elsa Fornero, ha firmato una convenzione con Invitalia.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings