La brigatista ai domiciliari con il reddito di cittadinanza - La Verità
Home
In primo piano

La brigatista ai domiciliari con il reddito di cittadinanza

Ansa

Federica Saraceni è stata condannata a 21 anni e sei mesi per l'omicidio D'Antona. Dal 2005 è ai domiciliari, e dallo scorso agosto riceve il reddito di cittadinanza nonostante il sussidio sia precluso a chi è agli arresti. Il padre fondò Magistratura democratica.
In primo piano

Di Maio costretto a recitare il mea culpa

Ansa

Il grillino si scusa per il caso Saraceni: «Le toglieremo il reddito di cittadinanza, ho già sentito Bonafede con cui ho scritto il testo». Tavolo con l'Inps per cambiare le norme. Nunzia Catalfo alla Camera: «Approfondiremo la compatibilità fra assegno e domiciliari».
In primo piano

Lo Stato paga quelli che vogliono distruggerlo

Ansa

Anni fa mi capitò di fare un dibattito con Sergio D'Elia, un ex terrorista che, dopo aver scontato la pena per aver fatto parte di Prima linea, era entrato nel Partito radicale, dando vita a un'associazione di sostegno per ex detenuti. Grazie all'attività svolta a favore di vari pregiudicati, alla fine D'Elia si candidò al Parlamento e venne eletto nelle liste della Rosa nel pugno, arrivando a ricoprire non so quale incarico d'aula.

In primo piano

La Lega: «Non lavoriamo con chi paga le Br»

Ansa

Il Carroccio sospende attività d'Aula e commissioni «finché il governo non sanerà questa ingiustizia». Giorgia Meloni punge: «Ignorate le segnalazioni di Fdi su casi simili». Anche il Pd fa un'interrogazione, e il M5s si chiude in un silenzio imbarazzato.
In primo piano

Lo Stato dà il reddito di cittadinanza ad altri due br che lo volevano morto

Ansa

Spuntano nuovi nomi oltre alla brigatista Federica Saraceni, che prende 623 euro al mese: Massimiliano Gaeta ne incassa 500. Mentre Raimondo Etro, che organizzò il sequestro Moro, ha ottenuto il massimo: 780.
In primo piano

«Un errore rivelare così presto che Cerciello non aveva la pistola»

Ansa

Il carabiniere che ha arrestato Totò Riina, il capitano Ultimo: «I vertici dell'Arma lasciano ipotizzare che ci sia stato il reato di “violata consegna". Ma chi ha infranto le regole?»
In primo piano

La gara a coccolare i piccoli delinquenti americani

Ansa

Quando ieri ho scritto che alla fine il colpevole dell'assassinio del brigadiere Mario Cerciello sarà lo stesso Cerciello non mi sbagliavo. Si capiva leggendo i giornali che l'interesse della stampa si era spostato dagli assassini del carabiniere al carabiniere stesso. Perché era lì? Perché era in borghese? Come mai era disarmato? E all'appuntamento con il suo killer per quale ragione è andato con un collega e non con il supporto di altre pattuglie, possibilmente in divisa? (...)

In primo piano

Scalfarotto si fionda dai criminali. È troppo persino per il suo partito

Ansa

L'onorevole visita in galera gli americani accusati per l'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, al fine di sincerarsi che siano trattati bene. Critiche anche da dentro il Pd, Nicola Zingaretti: «Ha agito per conto proprio».
In primo piano

L’insegnante di vilipendio fa una mossa disperata. «Il post non l’ho scritto io»

Ansa

Eliana Frontini, la prof sospesa per gli insulti a Mario Cerciello, azzarda: «Qualcuno ha usato il mio computer». Giorni fa si era detta pentita: è difficile crederle.
In primo piano

Nistri prova a chiudere le polemiche. «Risparmiamogli un’altra coltellata»

Ansa

Il comandante generale dell'Arma ai funerali chiede «rispetto e riconoscenza». Mentre mons. Santo Marcianò asciuga le lacrime dei colleghi: «Basta piangere servitori dello Stato». Governo presente, ma in silenzio.