La pratica Diciotti viaggia verso l’archivio - La Verità
Home
In primo piano

La pratica Diciotti viaggia verso l’archivio

Ansa

Oggi si vota per l'autorizzazione a procedere contro il ministro dell'Interno. Nel M5s, che era dato per diviso, in realtà è larga la maggioranza che salverà il leader leghista: fermare i clandestini è «interesse nazionale». Grillini dissidenti a rischio espulsione.
In primo piano

Subito libero anche l’immigrato che ha rotto un braccio a un agente

Ansa

Succede a Foggia nel giorno in cui Trieste piange i due poliziotti assassinati in questura: giudice risparmia il carcere a un gambiano fermato sul treno senza biglietto. Invece di pagare, l'uomo ha aggredito la Polfer.
In primo piano

Le lacrime inutili sulle vittime degli sbarchi

Ansa

Giornali e politici progressisti commossi dalla migrante tunisina morta abbracciata a suo figlio nei pressi di Lampedusa. Giusto piangere chi perde la vita in mare, ma bisogna riconoscere che a causare la strage è stata la politica dei porti aperti.
In primo piano

Altro allarme attentato nella polizia. Parigi trema: jihad dentro lo Stato

Ansa

Tensione a un corso per agenti. Segnalata arma non autorizzata, fermato un uomo. Intanto si allarga la rete del killer della prefettura: cinque arresti. Turista francese assassinato in Tunisia al grido di «Allah akbar»
In primo piano

«Aggressione terroristica» a Manchester

Getty images

Un 41enne di colore ha seminato il terrore nel centro commerciale Arndale con un coltello «simile a un machete». Dopo aver ferito 4 persone, è stato neutralizzato con un taser. Non è chiaro se sia un estremista islamico. La città rivive l'incubo del 2017.
In primo piano

Attentato in sinagoga ad Halle: due morti

Ansa

Per l'attacco in Sassonia è stato arrestato un tedesco di 27 anni. Il ministro dell'Interno Horst Seehofer: «La matrice è di estrema destra». L'incursione è stata filmata dal killer con una telecamera montata sull'elmetto e sarebbe stata trasmessa in diretta su Internet.
In primo piano

I porti aperti causano un altro naufragio

Ansa

Nuova strage del mare nelle acque di fronte a Lampedusa: un barchino si è rovesciato, 13 donne morte e 8 bambini fra i dispersi. Nonostante il tempo proibitivo, le partenze non accennano a diminuire. E con l'aumento degli sbarchi, tornano anche i disastri.
In primo piano

Macché malato . Quell’assassino è solo uno dei tanti immigrati violenti

Ansa

  • Non è un pazzo, come vogliono farci credere: il dominicano che a Trieste ha sparato a 10 agenti uccidendone due è lucido e consapevole. È solo uno dei tanti clandestini violenti che minacciano la nostra vita. Franco Gabrielli, capo della polizia, conferma: un terzo di tutti i reati in Italia viene commesso da loro.
  • Parla un medico del pronto soccorso: «Negli ultimi tre anni le aggressioni da parte di extracomunitari nel mio reparto sono aumentate del 60%, ma pochissime vengono denunciate. Le aziende sanitarie non vogliono finire sui giornali e ci chiedono di lasciar perdere».
  • Dall'ultimo incontro delle Ferrovie dello Stato con le organizzazioni sindacali, è emerso che tra gennaio e agosto 2019 sui treni italiani sono avvenute 240 aggressioni fisiche e verbali.
  • Dal primo giugno al 4 ottobre di quest'anno, su 184 episodi di violenza nei confronti delle forze dell'ordine, 138 (il 75%) ha avuto come protagonisti stranieri irregolari.

Lo speciale contiene quattro articoli

In primo piano

Due poliziotti trentenni uccisi in Questura a Trieste da rapinatori dominicani

Ansa

I balordi sono due fratelli, arrestati per il furto di uno scooter: uno ha sottratto l'arma a un agente e ha aperto il fuoco. Entrambi sono stati fermati. Cordoglio dalle istituzioni.