La lezione della femminista contro l’invasione e il «totalitarismo Lgbt» - La Verità
Home
In primo piano

La lezione della femminista contro l’invasione e il «totalitarismo Lgbt»

Ansa

  • In questi giorni si parla di Elvira Banotti per i suoi rimproveri a Indro Montanelli nel 1969. Ma le attiviste che si ispirano a lei dimenticano la parte più scorretta del suo pensiero.
  • Secondo Maurizio Mori, del Comitato nazionale di bioetica, le obiezioni alla terapia blocca pubertà sono il frutto del fanatismo. Il Senato però annuncia: al via un'indagine sui rischi del medicinale.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

«Sentivo le voci dei bambini affogati». Però ha incendiato il bus con quelli vivi

Ansa

Ousseynou Sy dice al pm che non voleva ammazzare nessuno, il suo legale chiede la perizia psichiatrica. Gli inquirenti: «Ha dato fuoco lui».
In primo piano

Hanno tolto di mezzo il bimbo eroe italiano

Ansa

Le furbate per distrarre Ousseynou Sy, le telefonate ai soccorritori e una bidella ustionata per proteggere gli scolari: il salvataggio sull'autobus è stata una grande e bellissima azione di squadra. Però i media buonisti elogiano, strumentalmente, il giovane Rami e non Riccardo.
In primo piano

Indagati dei tunisini ben integrati. «Con le loro ditte pagavano la jihad»

Ansa

Sotto inchiesta in Abruzzo un gruppo di immigrati attivi in edilizia e vendita tappeti: avrebbero creato un giro transnazionale di fondi neri che, grazie a una pratica monetaria tipica dell'islam, sarebbero finiti ad Al Nusra.
In primo piano

Macron prova a fare il gradasso sulla Tav Il premier tiene botta

Ansa

Vertice bilaterale a margine del consiglio europeo. Il francese: «Non ho tempo da perdere». La replica: «Si parlino i ministri».
In primo piano

In marcia su Roma a suon di insulti in rima

Ansa

La vicepresidente grillina del Senato Paola Taverna è una sapiente lanciatrice di invettive che pare uscita dai versi di Trilussa. Accesa popolana, imputa ruberie a destra e sinistra in contrasto con l'illibatezza dei 5 stelle. È la capocorrente del gruppo più potente del Movimento.
In primo piano

Il dottor Jekyll di Arpino dimenticato da tutti

Un'anima persa è stato considerato un capolavoro dello scrittore «piemontese d'azione e per scelta». Eppure se ne sono perse le tracce nelle librerie. La vita doppia e disperante di Serafino, vista dagli occhi di un bambino, ricorda Stevenson e Dostoevskij.
In primo piano

«In me vedevo un mostro, oggi sono rinata»

Ansa

La cantante Paola Turci parla dell'album in uscita e del passato difficile: «Da piccola mi dicevano che ero brutta e piccola. Dopo l'incidente mi chiamavano Gremlin e pure cane secco per la magrezza. Ho scoperto la fede e ringrazio Dio perché mi sento viva da morire».