Il piano giallorosso è spartirsi 140 posti. L’ultimo si trova in cima al Quirinale

  • Pd e M5s si divideranno le super poltrone, tra presidenze e cda di partecipate, Authority e istituzioni. Obiettivo finale: il Colle.
  • Ci sono importanti pedine da cambiare nel comparto sicurezza, tra servizi segreti, militari, polizia e Arma dei carabinieri, per un totale di una dozzina di nomi.
  • L'addio di Draghi permetterà a Fabio Panetta, dg di via Nazionale, di finire a Francoforte, avviando avvicendamenti interni graditi a Sergio Mattarella. Attesa per i capi di gabinetto che gestiranno la riconversione pro Ue del Paese.

Lo speciale contiene tre articoli

Suona la sveglia dopo la sbornia sarda. Nel resto d’Italia Pd e M5s si menano
Giuseppe Conte ed Elly Schlein (Imagoeconomica)
Giuseppe Conte frena sull’intesa con i dem in Basilicata e Piemonte (dove Calenda è vicino all’accordo col centrodestra). Stefano Bonaccini: «Stare coi grillini non basta per vincere al Nord». Intanto Giorgia Meloni ammette: «Abbiamo sbagliato».
Il Veneto colpito non affonda grazie agli argini e ai bacini che la legge Natura combatte
Ansa
I nuovi obblighi dell’Ue impongono di lasciar scorrere i fiumi. Una ricetta che al Nord sarebbe stata fatale in questi giorni. Francesco Lollobrigida: «Bruxelles è su un altro pianeta».
Edicola Verità | La rassegna stampa del 29 febbraio

Ecco #EdicolaVerità, la rassegna stampa podcast del 29 febbraio 2024 con Camilla Conti

Tusk chiude la Polonia: no al grano ucraino
Donald Tusk (Ansa)
Il premier fieramente anti sovranista annuncia «decisioni difficili» sui confini per impedire il passaggio di merci. Volodymyr Zelensky vola in Albania e pretende altri aiuti militari. Ankara propone l’ennesima mediazione. La moglie di Navalny: «Temo arresti ai funerali».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings