«Il bello di Panorama. Viaggio in Liguria»

Ridare il voto ai cittadini. Permettere loro di scegliere chi ha governato bene e chi no. Senza che leggi o pretesti sottraggano la politica dal giudizio popolare. Si parla di Liguria ma anche della situazione italiana, di come il Paese potrà, anzi dovrà, ricominciare dopo il lockdown dovuto al Coronavirus. E di quello che potrebbe succedere in caso di un ritorno della pandemia durante la stagione invernale.

Si è parlato di regioni e di autonomia regionale questa sera a Lerici, sulla costa di Levante della Liguria, durante il primo appuntamento con «Il bello di Panorama. Viaggio in Liguria» il talk organizzato da Panorama alla presenza del direttore Maurizio Belpietro, il presidente della regione Giovanni Toti, la giornalista Claudia Fusani. La serata, presentata da Paolo Del Debbio si è tenuta nella cornice della Rotonda Vassallo nel cuore di Lerici. Un evento a Levante e uno a Ponente, programmato per il prossimo 30 luglio a Finale Ligure.

Panorama torna a viaggiare per l'Italia portando l'informazione di cui da sempre è portavoce nel nostro Paese. Lo fa con una formula dei tanto apprezzati talk politici che escono dal piccolo schermo e scendono nelle piazze per incontrare lettori e cittadini e ascoltare anche le loro voci.

Il prossimo appuntamento il prossimo giovedì alle 19, a Finale Ligure nei Chiostri di Santa Caterina.

L’Agenda Draghi è l’almanacco degli errori
Mario Draghi (Imagoeconomica)
I centrini post Dc si accapigliano per raccogliere l’eredità del governo di Mr Bce: ovvero debiti, promesse mancate e mancette. Per risollevare il Paese servono invece riforme radicali su lavoro, energia e fisco. La moderazione non ha portato alcun risultato.
Entra in vigore il razionamento: all’inizio sarà su base volontaria, ma presto potrebbe diventare obbligatorio. Gli stoccaggi nazionali di combustibile non saranno sufficienti a evitare il pericolo di un black out in autunno.
Segnali di Conte all’alleanza coi dem
Giuseppe Conte ed Enrico Letta (Imagoeconomica)
Giuseppi scarica su Enrico Letta tutto il peso del mancato accordo. Da «non voglio» ora dice «non ci vogliono». Apre in politica estera e fa affidamento sulla pressione dei pd del Sud.
I due Bulli tentano di pedalare insieme. Forse oggi finisce la fiction Azione-Iv
Matteo Renzi e Carlo Calenda (Imagoeconomica)

Braccio di ferro su candidature e liste tra Matteo Renzi e Carlo Calenda. Grandi discussioni sul simbolo e sul ticket Carfagna-Bonetti.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings