I vaccini fantasma. Perché dobbiamo sempre dipendere dalle aziende che producono all’estero

  • Fino ai primi anni Novanta operava in Italia un'eccellenza mondiale, la Sclavo di Siena. Dopo lo scandalo Enimont fu ceduta e da allora siamo spariti dal settore. Secondo il governo, quattro società sarebbero già in grado di avviare una produzione nazionale, ma sono necessari i finanziamenti e la semplificazione normativa. Per ora siamo fermi alle buone intenzioni. Così ci ritroviamo in balìa dei contratti capestro firmati da Bruxelles. E dei capricci delle Big Pharma nelle forniture.
  • La ricercatrice al lavoro su Covidevax: «È il primo in Europa a Dna. Ad agosto i risultati della sperimentazione iniziale».

Lo speciale contiene due articoli.

iStock
Lavarli una volta alla settimana, massaggiarli con i polpastrelli e non con le unghie, utilizzare il detergente adatto, al termine sempre un po' di balsamo. E nel risciacquo anche un po' di aceto.
Arthur Laffer (Ansa)
I governanti studino Arthur Laffer: con aliquote al 20% lo Stato guadagna, con aliquote al 100% no, perché così si uccide l'economia. Jorge Maria Bergoglio e Fabio Fazio che se la prendono con i piccoli evasori farebbero meglio ad accusare i colossi del Web che non pagano nulla.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings