Il governo litiga sulle tasse e taglia su ospedali e strada

  • Il 7 dicembre 2018 il bilancio, malgrado la guerra con l'Ue, era in aula, ora no. E allora si urlava al fascismo per i margini stretti.
  • Tagliati investimenti per 1,2 miliardi per strade, ferrovie e ospedali. I soldi stanziati per il 2020 sono stati riprogrammati per i prossimi anni, quando il Conte bis potrebbe essere caduto. Trovati appena 420 milioni: il conto finale fa -820. I nosocomi nel triennio vedono svanire 1,8 miliardi.
  • Colpo di genio: sugar tax da ottobre. Al suo posto tagli lineari ai ministeri. Slitta anche l'imposta sulla plastica. Mancano 500 milioni e Giuseppe Conte sale al Colle.

Lo speciale comprende tre articoli.

True
Mario Draghi (Getty Images)
A nove giorni dalla scadenza della legge delega sul riordino delle tasse, i partiti sono divisi e il premier tace. Nessun coinvolgimento delle parti sociali come annunciato da Mario Draghi. Incognite sul reddito di cittadinanza.
Getty Images
Lezioni a distanza già per 5.000 studenti: gli entusiasmi per il ritorno a scuola vanificati dal flop su bus e classi pollaio. Eppure tutto diventa pretesto per reclamare più punture.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings