La Verità - Geopolitica
In primo piano

La carta della disperazione francese: territori separati per i musulmani

Ansa

  • L'impossibile convivenza con la popolazione islamica spinge sempre più politici e intellettuali a teorizzare la divisione del Paese in enclavi. Una proposta estrema, ma che rende l'idea dell'esasperazione crescente.
  • Emmanuel Macron spegne il dibattito su aborto e nozze gay. Invita i cittadini a mandare lettere per discutere di tutto, tranne che dei temi etici.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Ci vuole una sartoria italotedesca per ricucire i rapporti con gli Usa

Ansa

Buone notizie per il trattato con gli Stati Uniti e per la pace dei dazi tra questi ultimi e la Cina. Ma sono intese fragili. Per rinnovare un'alleanza più forte con Washington sarà necessario un accordo tra Germania e Italia.
In primo piano

L’Ue inonda di latte in polvere l’Africa e costringe gli allevatori a emigrare

Alibaba

Le multinazionali occidentali piazzano gli eccessi nel Continente nero, che ha una popolazione in crescita. Ma così facendo uccidono l'economia, spingendo i produttori locali a lasciare la loro terra e a venire da noi.
In primo piano

Putin va in Serbia per dividere in due la Bosnia e mettere paletti alla Cina

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Accolto da salve di cannone e campane a festa, Vladimir Putin si è recato ieri in visita ufficiale a Belgrado dove ha incontrato, insieme al suo ministro per gli affari esteri Sergej Lavrov e quello per l'energia Aleks Novak, per la quattordicesima volta Aleksander Vučić, presidente della Serbia. Gli obiettivi di Mosca sono complessi e mirano a non perdere il ruolo dominante nei Balcani senza esporsi troppo con la Nato.

In primo piano

Con la crisi di governo a Tripoli, Bengasi annusa aria di capitale. Per l'Italia sarebbe un bel colpo

Contenuto esclusivo digitale

Ansa


Se fino a pochi mesi fa l'area libica di maggiore preoccupazione per l'Occidente sembrava essere la Cirenaica, con la convergenza delle principali potenze sull'uomo forte di Bengasi, il generale Khalifa Haftar, ora l'allarme si è spostato sulla città del governo Serraj. La nuova instabilità irrita gli Usa e spinge Roma ad accelerare l'apertura del consolato in Cirenaica. Confermando la strada intrapresa durante gli incontri di Palermo.

In primo piano

«Vi spiego gli errori tedeschi (e non solo quelli sui quadri)»

Ansa

Il direttore degli Uffizi Eike Dieter Schmidt: «Io teutonico? Ma no, tifo pure per gli Azzurri. Se l'Europa ha un senso la Germania restituisca il “Vaso di fiori" rubato dai nazisti. La Gioconda? Lasciamola dov'è».
In primo piano

«Io che l’ho aiutato a evadere vi dico: non rimarrà in carcere a lungo»

Ansa

  • Pietro Mutti, fondatore dei Pac, organizzò la fuga di Battisti dal penitenziario di Frosinone nel 1981: «Si farà qualche anno e poi troverà una scusa, magari per motivi di salute. Di certo non morirà in gabbia».
  • Il terrorista, condannato per quattro omicidi, è stato catturato in Bolivia. Tra chi lo copriva c'è anche una rete di italiani.
  • Molti nomi noti hanno sottoscritto appelli in sua difesa. Roberto Saviano ed Erri De Luca si sono dissociati.

Lo speciale contiene tre articoli

In primo piano

La Macedonia cambia nome e fa felice gli Usa

Ansa

Il Parlamento di Skopje modifica la Costituzione e aggiunge «del Nord». Quello che sembra un contentino per la dirimpettaia Grecia è un caso geopolitico. Il Paese si aggancerà alla Nato e punta all'Ue, allargando il cuscinetto balcanico contro la Russia.
In primo piano

Evviva, hanno preso il terrorista Battisti

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

E' finita da qualche ora la (troppo) lunga corsa di Cesare Battisti, con protezioni politiche generosamente offerte per anni prima dalla Francia e poi dal Brasile. Dopo la svolta pro estradizione impressa dal neo presidente brasiliano Jair Bolsonaro, il 10 dicembre scorso i giudici dell'Alta Corte del Brasile avevano disposto l'arresto del terrorista, denunciando un concreto pericolo di fuga. Pericolo che si è materializzato tre giorni dopo, con la sparizione di Battisti, e voci di uno spostamento in Bolivia, qualcuno ha ipotizzato anche grazie all'aiuto di elementi legati all'intelligence francese.

In primo piano

Le balle del «Corriere» finiscono in Senato

Ansa

Interrogazione dei 5 stelle dopo la lettera del corrispondente da Bruxelles. L'obiettivo è sapere se il ruolo di consigliere nella Open society di Federico Fubini sia compatibile con la vicedirezione. E se i suoi pezzi sulla procedura di infrazione abbiano influenzato gli speculatori.