Il decreto di aprile arriva a maggio

True
Il decreto di aprile arriva a maggio

Il gerundio («stiamo provvedendo, stiamo elaborando») come metodo di governo, come tecnica legislativa, come forma mentis. E non solo per una propensione levantina al rinvio, alle lunghe attese, ma per una ragione molto più prosaica: Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri non hanno risorse, le attendono dall'Ue (a dispetto della faccia feroce mostrata dal premier in videoconferenza), e per il momento si limitano a centellinare quel che hanno a disposizione. In pratica l'annunciato dpcm sarà pronto fra una quindicina di giorni e chi è rimasto senza lavoro dovrà attendere.

Su energia e ristori il governo fa maquillage
Andrea Orlando (Ansa)
Solo oggi il decreto su caro bollette e inflazione. Confindustria chiede «un atto di coraggio». Roberto Cingolani parla di misure strutturali. Ma si tratta di interventi che spostano i fondi: non li integrano e non è previsto alcun scostamento. Servirebbe un condono fiscale.
C’è il rischio degli scaffali vuoti. Comparto alimentare verso lo stop
Ansa
Il caro energia e materie prime, le quarantene e i divieti Covid mettono in pericolo il 35 % del Pil fra turismo ed enogastronomia. Di nuovo in crisi il settore fiere. La folle corsa delle bollette sta bloccando le produzioni.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings