Le bombe chimiche irrompono sulle prove per fare il governo

Le bombe chimiche irrompono sulle prove per fare il governo
ANSA

Nella storia della Repubblica italiana ci sono governi che sono nati sotto i colpi delle mitragliette dei terroristi: è il caso del cosiddetto Andreotti quarto, la cui fiducia fu votata in Parlamento poche ore dopo il sequestro di Aldo Moro da parte delle Brigate rosse. Altri esecutivi invece hanno visto la luce dopo una strage: accadde nel 1992, dopo l'attentato mafioso in cui morì Giovanni Falcone, mentre appena due giorni dopo l'agguato al magistrato fu eletto al Quirinale Oscar Luigi Scalfaro. Dunque non saremo stupiti se quello cui vuol fare da levatrice Sergio Mattarella aprirà gli occhi sotto i missili lanciati da Donald Trump o Emmanuel Macron contro Bashar Al Assad.

Un ex giudice per ricucire M5s e Pd. Ma Conte lo boccia perché vecchio
Giuseppe Conte (Ansa)
Niki Vendola a Bari lancia Nicola Colaianni, nome gradito alla base grillina, che ha la benedizione pure di Massimo D’Alema. Giuseppi alza subito il muro: «Non vedo ragioni per accantonare Laforgia, servono energie fisiche e mentali».
Massimo Cacciari: «Il codice etico del Pd è acqua fresca»
Massimo Cacciari (Ansa)
Il filosofo: «Lasciamo stare la parola moralità, dall’inchiesta in Puglia emerge la scarsa qualità della classe dirigente del partito. E noi siamo costretti a parlare di cose miserevoli mentre si va verso la guerra mondiale».
Edicola Verità | la rassegna stampa del 15 aprile

Ecco #EdicolaVerità, la rassegna stampa podcast del 15 aprile 2024 con Camilla Conti

Droni e missili quasi tutti abbattuti. Ma a Gerusalemme fermarli è costato 1 miliardo.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings