Bimbe in silicone per il mercato dei pedofili - La Verità
Home
In primo piano

Bimbe in silicone per il mercato dei pedofili

Su “Alibaba" in vendita bambole sexy dalle fattezze infantili con gli organi sessuali e le precisazioni su come utilizzarle. Costo da 120 a 398 dollari. Gli psicologi: «Vogliono farle passare per un qualsiasi gioco erotico, ma sono rivolte a chi ha precise pulsioni».
In primo piano

Al capo del Salone piace la cultura libera. Ma soltanto quella che fanno i suoi amici

Getty Images

Nicola Lagioia glorifica su Repubblica il genio scorrettissimo Harold Bloom. Peccato che non ne metta in pratica la lezione.
In primo piano

Ora Tafida è al Gaslini: «In Italia abbiamo trovato la speranza»

Ansa

Ricoverata a Genova la bambina a cui i medici inglesi volevano staccare la spina. Il sollievo della madre dopo il calvario legale.
In primo piano

Il chirurgo del pensiero che tanto ci manca

Getty Images

Le chiacchierate con lo scrittore siciliano Leonardo Sciascia restano scolpite nella mia memoria. Quell'omino piccolo, pensieroso e in apparenza fragile, mi intimidiva. Sempre fuori dal gregge e nel mirino del conformismo. Nel caos politico di oggi, uno come lui sarebbe prezioso.
In primo piano

Le civiltà possono crescere libere solo grazie a muri, barriere e confini

Il saggio dell'autorevole storico David Frye spiega perché le società più protette da attacchi esterni sono riuscite a prosperare e creare gli stessi valori umanitari di cui oggi si riempiono la bocca i «no borders».
In primo piano

Meglio Abiy Ahmed che Greta Thunberg ma la Pace saudita non merita il Nobel

Ansa

Premiato il premier che ha messo l'Etiopia sotto la protezione araba e islamica. In cambio della tregua e del benessere.
In primo piano

La città di Firenze finanzia il corso pro gender per vigili, università e scuole

Ansa

In partenza il progetto di formazione dedicato a tutti i dipendenti pubblici. Saranno istruiti su come trattare i migranti gay o come registrare i figli delle coppie arcobaleno.
In primo piano

I porti aperti ci condannano all’etnocidio

Getty Images

Non stiamo assistendo allo sterminio del nostro popolo, ma alla distruzione della nostra civiltà. Anche se viene dipinta come accoglienza. In realtà, si tratta di una sostituzione portata avanti importando da altre nazioni migliaia di maschi in età militare.
In primo piano

I teorici del «siamo tutti uguali» tacciano di nazismo chi studia il Dna

iStock

Il genetista David Reich sta analizzando le diversità tra le razze per aiutare l'uomo di oggi a stare meglio. E per ricostruire i movimenti delle popolazioni sul nostro pianeta. Superando i vecchi modelli di Charles Darwin.