«#AttiviamociperilBenecomune continua. Oggi più di 50 famiglie bisognose romane hanno ricevuto la spesa»

«#AttiviamociperilBenecomune continua. Oggi più di 50 famiglie bisognose romane hanno ricevuto la spesa»
provitaefamiglia.it

«La nostra iniziativa di solidarietà, chiamata #Attiviamociperilbenecomune, prosegue anche dopo l'emergenza coronavirus perché si è creata una nuova emergenza: la fame e la povertà! Abbiamo già speso circa 45.000 euro in fornitura cibo, medicine ed altri beni di prima necessità mediante i nostri volontari sul territorio. Noi alla politica degli "annunci" e delle "promesse", preferiamo la politica dell'impegno concreto: aiutando concretamente le famiglie e le persone indigenti» ha comunicato il presidente di Pro Vita & FamigliaToni Brandi, nel giorno della consegna di pacchi di spesa a famiglie bisognose romane, avvenuta alle ore 10 nella sede della Onlus.

«Pro Vita e Famiglia Onlus - ha specificato il vice presidente Jacopo Coghe - ha donato oggi beni di prima necessità indispensabili per aiutare ben 50 famiglie bisognose e in seria difficoltà a Roma. La spesa, contenuta in scatoloni, è stata così suddivisa: 2 chili di zucchero, 2 chili di farina, 2 litri di olio, 10 litri di latte, 4 bottiglie di passata di pomodoro, un chilo di caffè, 4 chili di biscotti, una confezione di nesquik, un chilo di tonno, un chilo di Simmenthal, 3 confezioni di pan bauletto, 2 confezioni di nutella, 2 chili di riso, 3 confezioni di marmellata, un chilo di parmigiano, una salamella, 5 chili di pasta. E non ci fermeremo qui, ma proseguiremo rispondendo alle tante segnalazioni che ci stanno arrivando».

Amato a gamba tesa sul Parlamento
Giuliano Amato (Ansa)
Nel discorso di addio alla Corte costituzionale ha difeso il primato del diritto Ue e chiesto una «collaborazione istituzionale» che trasforma la Consulta in terza Camera.
L’inchiesta sulle mazzette in Puglia innesca il fuggi fuggi da D’Alema
Massimo D'Alema. Nel riquadro, Roberto De Santis (Ansa)
Dopo l’arresto dell’imprenditore Roberto De Santis, considerato un fedelissimo, il deputato dem Dario Stefàno corre a smentire la vicinanza politica a Baffino. Gli indagati non si fermarono nonostante sapessero delle microspie.
Niente tetto al gas: la Germania ce l’ha già...
Ansa
  • Berlino si oppone al contenimento dei prezzi di mercato dato che usufruisce di uno sconto. E nasconde all’Unione i dati sugli acquisti di oro azzurro da Mosca. Mentre l’Italia ha visto quintuplicare i costi nel 2022, per i tedeschi sono raddoppiati.
  • Lo scambio del 2015 tra Gazprom e il colosso teutonico Basf è sfuggito alla Direttiva Ue che avrebbe dovuto impedirlo. E il mancato riempimento del deposito di Rehden ha aggravato la crisi del dicembre scorso.

Lo speciale contiene due articoli.

La premier preferita dalla sinistra si rivela una sovranista anti italiana
Sanna Marin (Ansa)
La finlandese Sanna Marin è contro scostamenti, debiti e Recovery: chi è in crisi si arrangi.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
I redditi degli italiani

I redditi degli italiani

Pillole di numeri
Trending Topics
Change privacy settings