Archiviato il Bullo, parte la corte agli scontenti M5s

Dal 4 marzo 2018 al 4 marzo 2019. C'è voluto un anno esatto per arrivare ad avere un nuovo segretario del Partito democratico. Dodici mesi di discussioni e divisioni: un iter dovuto non tanto alla complessità delle procedure previste dallo statuto del Pd, ma alla resistenza del segretario uscente, deciso a non mollare la poltrona. Già, perché quello che doveva essere un addio immediato dopo la devastante sconfitta elettorale, con Matteo Renzi si è tramutato in un commiato al rallentatore.

Alessio Coser/Getty Images
Il lasciapassare per l'estate sarà rilasciato dalla struttura sanitaria o dal medico. La bozza del decreto aperture, valida fino al 31 luglio, insiste con il coprifuoco alle 22. Ma Matteo Salvini promette battaglia in Cdm.
Mario Draghi (Ansa)
In un videomessaggio in vista del Global health summit del 21 maggio, il premier fa piazza pulita di un anno di incertezze, mezze bugie, coperture, errori. E dà un giudizio spietato sulla gestione della pandemia: «Piani di emergenza obsoleti e insufficienti».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings