nomine ferrovie dello stato

Le nomine spaccano a metà Ferrovie. No del presidente alla lista del Mef
Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Fs (Ansa)
Gianluigi Castelli, vicino al renziano Renato Mazzoncini, ha bocciato le proposte di Roberto Gualtieri presentate dall'ad. Sullo sfondo ci sono le divisioni nel governo per il controllo dei miliardi del Recovery plan e per il rimpasto caro a Italia viva.
Il valzer delle nomine di Sala e del Bullo. Tutti gli occhi puntati sul cda di Ferrovie
Giuseppe Sala (Ansa)
Per la poltrona di commissario calabrese scalpita Federico D'Andrea mentre Matteo Renzi vorrebbe piazzare il suo pupillo Renato Mazzoncini in Fs.
Al vertice di Fs due manager interni. Tria lascia le briciole a Lega e 5 stelle
Ansa
Danilo Toninelli annuncia per primo il rinnovo del cda intestandosi la scelta meritocratica. Dietro però c'è la regia del Tesoro che ha puntato su nomi che gestiranno le scelte industriali con il Mef e non con i partiti.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings