Salvini ha più nemici nel governo che fuori

L'avvocato del popolo si è trasformato nel giudice di Salvini e nei suoi confronti ha già emesso una sentenza di condanna. Il presidente del Consiglio ha imparato in fretta a gestire il potere. Arrivato a Palazzo Chigi da illustre sconosciuto, vaso di coccio fra due vasi di ferro, tanto da essere liquidato da Guy Verhofstadt - durante una riunione del Parlamento europeo - come un burattino nelle mani dei vicepremier, Giuseppe Conte ora vuole comandare. Così ieri, in un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais, ha detto che alla guida del governo c'è lui, e l'idea che comandi Salvini è un'illusione ottica. Il capo della Lega, per il premier, è un importante ministro, con cui lui si confronta serenamente, ma nulla di più.

Le parole del presidente del Consiglio arrivano dopo un paio di decisioni (...)

Ansa
Un documento del ministero per contrastare il Covid mette a repentaglio tutta l'attività non professionistica. Ripresa delle competizioni difficile. Lo sconforto di un allenatore: «Avremo soltanto atleti da Playstation»
Roberto Speranza (Ansa)
L'indagine dei pm di Bergamo e un rapporto rivelano che il nostro piano pandemico risaliva al 2006 e che, «per celare gravi carenze», non è mai stata fatta un'analisi post-emergenza dopo la prima ondata
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings