I super ricchi in Italia sono 3.150 e comperano case in Liguria e Umbria

Per metterli assieme non basta uno stadio come San Siro, i detentori di patrimoni superiori ai 50 milioni sono quasi 130.000 e sono cresciuti del 10% nel 2017. Per un valore complessivo di 26.000 miliardi. Oltre ai numeri ci sono le preferenze di investimento nell'azionario, l'amore per il real estate (in Italia Liguria e Umbria) e per gli spostamenti di valuta tra le nazioni. Per capire come mettono a frutto le proprie ricchezze baste leggere il Luxury Index. Il primo posto va all'arte, che sopravanza il vino,che a sua volta l'anno scorso aveva strappato la leadership alle auto storiche. Queste ultime, pur salendo solo del 2% nel 2017, restano al top per rendimento sui dieci anni con una crescita del 334%. Nell'ultimo anno i russi sono tornati in testa alle classifiche.

Buzzi in cella: paga forse le bordate al Pd?
Salvatore Buzzi (Imagoeconomica)
L’ex capo della coop 29 giugno prelevato di notte da una comunità di recupero per alcolisti e spedito in carcere a 66 anni. Voleva pentirsi, ma appena ha cominciato a parlare di Zingaretti sono iniziati i guai. Il «cecato» Carminati resta invece libero.
Anche Oslo punta a chiudere i confini
Emile Enger Mehl, ministro della Giustizia norvegese (Ansa)
Dopo la decisione della Finlandia di giovedì, la Norvegia è a un passo dal blindare la frontiera con la Russia. Rafforzati i pattugliamenti contro gli ingressi illegali.
Putin smembra l'Ucraina, poi offre la tregua
Vladimir Putin (Getty Images)
  • Lo zar celebra l’annessione di Donetsk, Lugansk, Zhaporizhzhia e Kherson. Avverte: «Questi cittadini sono russi per sempre». E attacca l’Occidente: «Vorrebbe imporre genitore 1 e genitore 2 pure da noi».
  • Volodymyr Zelensky ora ha fretta e cerca un rifugio nella Nato. Gli alleati però frenano. Il presidente degli invasi rifiuta il dialogo. Ma registra la freddezza del Patto atlantico: «Nessuna corsia preferenziale per entrare». Usa, Ue e Onu condannano l’annessione.

Lo speciale comprende due articoli.

Il sostegno di Bruxelles al turismo: riempire gli hotel di profughi ucraini
Ansa
Assurda risposta di Thierry Breton alla richiesta di aiuti al comparto italiano, fiaccato dall’assenza di visitatori russi. Per il commissario infatti, per recuperare le perdite, agli alberghi basta accogliere chi scappa dalla guerra.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings