Le mani dei clan africani dietro i traffici dalla Libia

Le mani dei clan africani dietro i traffici dalla Libia
Ansa
  • Le indagini svolte in tutto il Paese dimostrano che le gang nigeriane sono sempre più pericolose: controllano smercio di droga e prostituzione sfruttando i clandestini sbarcati. Con il rischio che si infiltrino estremisti islamici.
  • La tratta è organizzata dall'Italia con reti di complicità che arrivano nei villaggi. Le Ong nel Mediterraneo di fatto fungono da ponte. Nei centri d'accoglienza operano le cosche.

Lo speciale contiene due articoli

Dopo aver avallato i diktat pandemici Amato osa ancora parlare di diritti
Giuliano Amato (Imagoeconomica)
Su Repubblica il Dottor Sottile si dice preoccupato dalle minacce del sovranismo mondiale a libertà e dissenso. Eppure, da capo della Consulta lasciò che gli italiani fossero messi ai domiciliari e discriminati.
Medici in lotta per cambiare sesso ai minori

Endocrinologi e pediatri si scagliano addosso agli psicologi che avevano lanciato l’allarme per fermare la somministrazione dei farmaci che bloccano la pubertà. Incuranti dei rischi per la salute. E per la psiche.

Parigi torna a corteggiare Pechino
Bruno Le Maire (Ansa)
Da Davos il ministro Bruno Le Maire avverte: «Washington si contrappone alla Cina, noi vogliamo coinvolgerla». E rilancia la Francia come interlocutore senza vincoli Usa.
Con l’app unica del trasporto cinese ci si muove solo se il Dragone vuole
(IStock)
La piattaforma Strong nation gestirà tutti gli spostamenti, dai taxi ai noleggi fino ai treni. Geolocalizzando gli utenti, che sono già sorvegliati da telecamere e macchine intelligenti: il Grande Fratello diventa realtà.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings