Chi è in attesa di espulsione va rinchiuso o spedito su un’isola - La Verità
Home
In primo piano

Chi è in attesa di espulsione va rinchiuso o spedito su un’isola

Ansa

Ci sono criminali che girano indisturbati per l'Italia con il decreto di espulsione in tasca. Andrebbero almeno rinchiusi nei centri per il rimpatrio o resi innocui. Per evitare la litania del «non doveva essere qui».
In primo piano

«Uccisero Desirée»: 4 africani a processo

Ansa

Violenza sessuale di gruppo, omicidio volontario e cessione di droga a minorenne sono i reati contestati agli immigrati accusati di aver mandato in overdose, stuprato e lasciato morire la sedicenne di Cisterna di Latina. Il procedimento al via il 4 dicembre.
In primo piano

Quando non è in Europa, Macron diventa un duro anti immigrazione

Ansa

Il presidente va in visita nelle isole Mayotte, territorio francese nel canale del Mozambico, e promette un piano feroce contro l'ingresso dei clandestini. Ma i residenti non si fidano e preparano la contestazione.
In primo piano

L’immigrazione è un favore all’élite. Lo dicono pure due prof di sinistra

Ansa

In un libro, Aldo Barba e Massimo Pivetti, docenti a Roma e Napoli, dimostrano che i flussi incontrollati danneggiano i ceti popolari. E invitano progressisti e sovranisti a unirsi contro la deportazione di manodopera a basso costo.
In primo piano

I clandestini sono un flagello tutto italiano

Ansa

È ora di smontare i luoghi comuni sui migranti. Accoglienza? Gli altri Paesi hanno risolto il problema degli irregolari, noi invece li riceviamo tutti. I rifugiati? Chi sbarca spesso viene trascinato contro la sua volontà. E qui resta vittima di delinquenti e sfruttatori.
In primo piano

Subito libero anche l’immigrato che ha rotto un braccio a un agente

Ansa

Succede a Foggia nel giorno in cui Trieste piange i due poliziotti assassinati in questura: giudice risparmia il carcere a un gambiano fermato sul treno senza biglietto. Invece di pagare, l'uomo ha aggredito la Polfer.
In primo piano

Le lacrime inutili sulle vittime degli sbarchi

Ansa

Giornali e politici progressisti commossi dalla migrante tunisina morta abbracciata a suo figlio nei pressi di Lampedusa. Giusto piangere chi perde la vita in mare, ma bisogna riconoscere che a causare la strage è stata la politica dei porti aperti.
In primo piano

Altro allarme attentato nella polizia. Parigi trema: jihad dentro lo Stato

Ansa

Tensione a un corso per agenti. Segnalata arma non autorizzata, fermato un uomo. Intanto si allarga la rete del killer della prefettura: cinque arresti. Turista francese assassinato in Tunisia al grido di «Allah akbar»
In primo piano

«Aggressione terroristica» a Manchester

Getty images

Un 41enne di colore ha seminato il terrore nel centro commerciale Arndale con un coltello «simile a un machete». Dopo aver ferito 4 persone, è stato neutralizzato con un taser. Non è chiaro se sia un estremista islamico. La città rivive l'incubo del 2017.
In primo piano

Attentato in sinagoga ad Halle: due morti

Ansa

Per l'attacco in Sassonia è stato arrestato un tedesco di 27 anni. Il ministro dell'Interno Horst Seehofer: «La matrice è di estrema destra». L'incursione è stata filmata dal killer con una telecamera montata sull'elmetto e sarebbe stata trasmessa in diretta su Internet.