Ultimo si toglie il passamontagna: racconta «Nikita» Boccassini fino al caso Consip

True
Ultimo si toglie il passamontagna: racconta «Nikita» Boccassini fino al caso Consip

Dalle indagini «alla Moscova» di Milano con una giovane Ilda Boccassini chiamata in codice «Nikita», passando per l'arresto del boss mafioso Totò Riina a Palermo fino all'inchiesta Consip e alle polemiche con l'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi. Fermate il Capitano Ultimo! scritto da Pino Corrias (Edizione Chiarelettere) è un libro importante per capire la storia di chi in questi ultimi trent'anni di storia d'Italia ha indagato a fondo sugli incroci tra mafia e politica.

Oltre che dall’euro, il crollo degli stipendi è causato dagli eccessivi prelievi fiscali ai dipendenti, necessari per evitare la bancarotta dello Stato. Gravato dai passati sprechi, come reddito grillino e Superbonus.
«Ignorò le soffiate sulle stragi». Mori ancora indagato (a 85 anni)
Generale Mario Mori (Ansa)
Il generale sotto inchiesta a Firenze: «Era a conoscenza degli attentati di Cosa nostra».
L’Aia chiede l’arresto dei capi di Hamas e di quelli israeliani. Biden: «Scandalo»
La Corte di Giustizia Internazionale dell'Aia (Ansa)
La Casa Bianca: «Non c’è equivalenza, noi con Gerusalemme». Paradossale indignazione anche dei terroristi: «Loro carnefici».
Scade il mandato, Zelensky resta al potere
Volodymyr Zelensky (Ansa)
Il quinquennio del presidente è finito ieri, ma la legge marziale, appena prorogata, vieta di indire nuove elezioni. Il suo gradimento è colato a picco. Intanto, Helsinki pensa a un’inaudita stretta per quelli che fuggono dal regime di Putin: verranno rispediti in Russia.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings