Il declino delle élite affossate dal progresso - La Verità
Home
In primo piano

Il declino delle élite affossate dal progresso

LaPresse

La lotta tra popoli e classe dominatrice è un fenomeno storico descritto da Pareto. È la battaglia tra i leoni difensori della sicurezza di tutti, e le volpi, gli speculatori incapaci di rigenerarsi, inerti per paura e che rifiutano di cooptare gente nuova tra le proprie fila.
In primo piano

Pronto il contropiede di Giorgetti per stoppare il regno dei procuratori

LaPresse

Entro la primavera 2019 una legge metterà mano ai conflitti di interessi. Incontro con Giovanni Malagò per appianare le divergenze.
In primo piano

Il guru degli psichiatri Usa: i pazzi votano per le destre

LaPresse

  • Allen Frances ha curato la stesura del manuale diagnostico dei disturbi mentali. Nel nuovo libro spiega che l'ascesa dei movimenti identitari è dovuta a follia.
  • E a sinistra c'è chi vuole seguire il suo esempio. L'intellettuale Chantal Mouffe, in un pamphlet, propone di creare un «populismo alternativo» per far rinascere i partiti democratici europei.
  • Il giullare contro le élite. Quando Dario Fo dava lezioni di populismo. Nelle commedie e nelle canzoni del premio Nobel si trovano temi e toni molto simili a quelli che i progressisti di oggi condannano.

Lo speciale comprende tre articoli.

In primo piano

La Obama sbaraglierà la collega dem, ma sarà vittima della dinastia

Contenuto esclusivo digitale

LaPresse

L'ex first lady Michelle ha concrete possibilità di conquistare la nomination democratica alle elezioni del 2020, ma in un eventuale scontro con The Donald non avrebbe chance: il cognome la penalizzerebbe come è stato per la Clinton che a sua volta sta scaldando nuovamente i motori.
In primo piano

La Clinton si ricandida, ma è sempre in ritardo di otto anni

Contenuto esclusivo digitale

LaPresse

A volte ritornano. No, non è a un film dell'orrore che ci stiamo riferendo. Anche se, a ben vedere, potrebbe somigliarci. Stando a quanto scrivono sul Wall Street Journal due consiglieri della famiglia, Mark Penn e Andrew Stein, Hillary starebbe scaldando i motori per candidarsi alla nomination democratica del 2020. Se la cosa di per sé fa già abbastanza ridere, aggiungiamo anche che - secondo i due - l'ex first lady godrebbe del 75% di popolarità tra gli elettori del Partito democratico. E che sarebbe quindi pronta a ripresentarsi in una nuova veste gagliarda di donna di sinistra.

In primo piano

«Il Pil rallenterà». L’Istat fa un assist per una manovra con più investimenti

LaPresse

La congiuntura negativa facilita la trattativa con l'Ue sul deficit. L'Upb: «Con quota 100 pensioni giù del 30%». La Lega: «Falso».
In primo piano

Con Matteo Renzi a Palazzo Chigi i conti di famiglia si sono gonfiati

LaPresse

Nel 2011 i genitori erano in crisi finanziaria, poi però il Rottamatore è diventato premier: i depositi bancari sono lievitati e ne sono spuntati anche due all'estero. Il babbo, sempre in cerca d'affari, voleva infilarsi al Giro.
In primo piano

Dai competenti alle 7 imprenditrici. L’ansia Tav genera mostri politici

LaPresse

Il successo della piazza di Torino ha trasformato le «madamin» organizzatrici in soggetti politici che «parlano con il Colle» e decidono l'agenda delle grandi opere. Il disastro dei bocconiani non ha insegnato proprio nulla.
In primo piano

Il business dei migranti va in crisi. Il Gus di Macerata non paga i salari

LaPresse

La Onlus pro accoglienza, con 470 dipendenti, non versa gli stipendi da due mesi: con meno sbarchi si sono ridotti anche i fondi pubblici. E i sindacati se la prendono con il governo che ha imposto il giro di vite.
In primo piano

Per i nostri giudici sputare sui poliziotti non è più un reato

LaPresse

Assolto «per la particolare tenuità» del gesto l'antagonista che aveva aggredito un agente durante un corteo a Milano. I fatti risalgono al 2016 quando cinque giovani che stavano facendo a pezzi una bandiera del Pd vennero fermati dalla polizia.