Ho il diritto di criticare Lennon e «Imagine»

Ho il diritto di criticare Lennon e «Imagine»
G.Hanekroot/Redferns/Getty Images
Gli ossessionati dal politicamente corretto puntano il dito anche su chi prende le distanze dalla canzone simbolo dell'omologazione mondialista. Chi non desidera l'eliminazione di nazioni e religioni viene equiparato agli abbattitori di statue o definito ignorante.
Giuseppe Gibboni: «Il violino attira il diavolo, ma grazie a Bach e a Paganini ci parla del mistero di Dio»
Giuseppe Gibboni (Paolo Bibi)
L’ultimo italiano ad aver vinto il premio dedicato al virtuoso genovese: «La nostra gloriosa tradizione è tutta sulle spalle di Accardo. Il talento? Un aiuto che non basta».
Federica Picchi Roncali: «Il segreto di “Sound of freedom”? Riempie i cinema perché è vero»
Federica Picchi Roncali (istock)
La produttrice che ha portato in Italia la pellicola sul racket dei pedofili: «Abbiamo la media di spettatori più alta per copie distribuite. Dopo le anteprime sold out, ora le grandi catene di esercenti vogliono il film».
Nell’inchiesta sulla Ferragni spunta una gola profonda. Indagini sui follower
Getty images
Un testimone sarebbe pronto a raccontare l’impero dall’interno Fedez sulla separazione: «La priorità sono i miei figli».
Il mondo idolatra i fanciulli solo se servono alla propaganda
George Boas (Getty images)
Ne «Il culto della fanciullezza» George Boas spiega come il mondo chieda ai più piccoli di crescere in fretta per farli divenire modelli politici perché «incorrotti». Così nascono i falsi miti alla Greta Thunberg o la fola dei minori che possono decidere di che sesso sono.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings