Gli Usa: «Di Maio è l’uomo di Pechino in Italia»

Gli Usa: «Di Maio è l’uomo di Pechino in Italia»
Luigi Di Maio (Ansa)
Il ministro degli Esteri dà patenti di atlantismo a destra e a manca, ma ancora a fine 2020 un report consegnato al Congresso americano e realizzato con dati dell’intelligence lo bollava come cavallo di Troia cinese. Con buona pace delle sue giravolte.
Ma per evitare le trappole Fdi pensa a una manovra «condivisa»
Daniele Franco (Ansa)
Guido Crosetto pone un tema cruciale: la manovra da scrivere con Draghi. Al nuovo governo, proprio per non cedere sulla linea politica, conviene un approccio cauto che punti alla transizione ordinata. Per controllare le burocrazie e scegliere le proprie battaglie.
Centrodestra solidamente sopra la soglia della maggioranza assoluta in entrambi i rami del Parlamento. La legge elettorale concede alle alleanze la possibilità di ottenere comodi numeri di vantaggio per governare.
Cercano di boicottare la Meloni
Giorgia Meloni (Getty images)

Dal Quirinale ecco i primi «pizzini» affidati a giornali amici: l’ultima parola spetta sempre a Mattarella. E pure dall’estero non si risparmiano. La premier francese si permette addirittura di dire che vigilerà sull’applicazione della legge sull’aborto: il Colle tace. Ma gli Usa sono pronti a collaborare. E Intel annuncia che produrrà i microchip a Verona.

Già entrate in azione le brigate dei partigiani da operetta
Roberto Saviano (Getty images)
L’autore di «Gomorra» parla di misteriose liste nere: «Mi “invitano” a lasciar l’Italia». Francesca Michielin: «Inizia la resistenza». Per Rula Jebreal invece: «Lo Stato è in pericolo».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings