Bene la contrattazione di genere, ma che c'entra lo sciopero con la festa delle donne?

Dai sindacati ai Pro vita: la censura è norma
(Illustration by Rafael Henrique/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)
Manifesti rimossi, manifestazioni negate: silenziare chi dissente è ormai la regola mentre dicono che a tutti viene concesso il diritto di parlare. Ma gli spazi di libertà anche fisici, come vie e piazze, si riducono. E il sistema attacca e insulta chi la pensa diversamente.
«Non è una guerra di civiltà e non torna un mondo bipolare»
Francesco Braschi (Facebook)
Il presidente di Russia cristiana Francesco Braschi: «Le parti non si comprendono perché si dialoga poco: gli interessi in gioco sono troppi forti».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings