In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

La Francia ci ha invaso 26 volte in due giorni

Ma quanti «gendarmi inesperti» ci sono in Francia? A giudicare da quello che in questi giorni sta accadendo in Alta val di Susa devono essere un battaglione, perché se a decine ogni giorno si perdono nei boschi e, invece di portare in caserma i tipi sospetti, se li fanno scappare sotto il naso proprio di qua dal confine, cioè in Italia, è evidente che sono pronti per la Scuola di polizia. Che non è, come qualcuno potrebbe pensare, un'accademia per aspiranti agenti, ma un film comico che ha dato origine a una fortunata serie americana giunta al settimo episodio. I poverelli in divisa che non riuscivano a trovare la strada della Gendarmerie, in principio sembravano un paio. Una pattuglia di pivelli che, come aveva spiegato Emmanuel Macron, presidente francese che onora la grandeur solo nel cognome, non erano riusciti a orientarsi (...)

Chitè
  • A 25 anni dall'iconica pubblicità «Hello boys» che promuoveva la nascita del wonderbra, i reggiseni hanno cambiato volto mille e volte. Dai super push up di Victoria's Secret, in grado di aggiungere fino a due taglie, al ritorno dei tessuti morbidi e destrutturati che coprono il seno e non ne modificano la forma.
  • «Regolamentare le influencer è una priorità. La mia collezione di intimo è semplice e senza tempo». Parla Sara Puccinelli, sul web conosciuta come Sarinski che ha firmato per Chitè una collezione di intimo.

Lo speciale comprende due articoli e gallery fotografiche.

Ansa

L'allarme del presidente di Assomineraria Luigi Ciarrocchi sull'azzeramento delle franchigie su oil&gas contenuto nella manovra economica: «Perdita secca per lo stato di 100 milioni di euro all'anno. A rischio 5.000 posti di lavoro». Il settore vanta un export di 20 miliardi di euro e 100.000 addetti. Nel Piano nazionale integrato energia e clima (Pniec) del precedente governo si prevedeva un aumento della produzione, ora invece si parla di diminuzione.