Federico Novella
In primo piano

Claudio Borghi: «Governo destinato a fallire. È pieno di camerieri di Parigi»

Ansa

Il leghista: «Gualtieri è lo zerbino dell'Europa, che stabilisce i vincoli di bilancio in base alle simpatie politiche. Con Pd e M5s rischio patrimoniale: vogliono punire la ricchezza».
In primo piano

Davide Barillari: «Sono nato 5s e non morirò Pd. In piazza contro il Conte bis»

Ansa

Il grillino dissidente: «Già penso alle schifezze che ci costringeranno ad approvare. Quello di Zingaretti non è un partito ma un sistema di potere che compra il consenso».
In primo piano

Tonino Lamborghini: «Io credo in Salvini: nessuna retromarcia e al voto subito»

L'imprenditore: «Quindici anni fa dovevo candidarmi con il Cav, ora confido nella Lega. Giusto staccare la spina al governo. Un Conte bis? Per carità, lui è un uomo di paglia».
In primo piano

Massimo Casanova: «Al mare adesso spediamoci Conte»


Ansa

Parla il gestore del Papeete, eurodeputato leghista e campione di preferenze al Sud: «Salvini in consolle? Basta con la politica ingessata. Noi siamo carichissimi per la campagna elettorale. Ma niente cubiste...»
In primo piano

«La Lega non può correre sola. Il patto con Fdi lo faccia ora»

Ansa

La leader Giorgia Meloni: «Le alleanze vanno stabilite prima del voto. All'economia italiana servirebbe una ricetta trumpiana. E con me al governo, contro le Ong si passerà al blocco navale».
In primo piano

«L’euro è una prigione senza chiavi»

Ansa

L'ex ministro degli Esteri Antonio Martino: «L'Ue rinnega i sogni dei Padri fondatori. Il “fiscal compact" è un'assurdità e la moneta unica è stata decisa senza porsi una domanda molto semplice: che succede se non funziona?»
In primo piano

«Salvini ritorni con noi (senza il Cav)»

Ansa

Il «gigante buono» di Fdi Guido Crosetto: «Prima che le toghe colpiscano pure lui, il leader leghista abbandoni i 5 stelle e guidi il centrodestra. Può chiedere a Berlusconi di farsi da parte. Se esita, è solo perché ha paura di stare al timone».