umbria

I luoghi in cui ritrovare se stessi in giro per il mondo
Una giovane donna medita in riva al fiume Gange a Rishikesh, India (iStock)

Ritrovare se stessi è uno dei motivi principali - forse il principale da sempre - che spingono a viaggiare. Non si viaggia solo per divertirsi, rilassarsi, evadere. Si viaggia anche per esplorare altre emozioni e capacità, spesso sopite da una quotidianità per lo più costrittiva e insoddisfacente.

Luca Signorelli: Cortona lo celebra con una grande mostra
Luca Signorelli. Sacra Famiglia con una santa (Santa Barbara o Santa Caterina d’Alessandria?) 1491 – 1492 ca. Firenze, Gallerie degli Uffizi

A 500 anni dalla morte, Luca Signorelli torna protagonista nella sua città natale, Cortona, con una grande mostra che ne ripercorre la parabola umana e artistica. Sino all’8 ottobre 2023, esposte a Palazzo Casali una trentina di opere pittoriche di uno dei più importanti e raffinati Maestri del Rinascimento, pittore di luce e poesia.

Perugino e il suo tempo in mostra alla Galleria Nazionale dell’Umbria
Pietro di Cristoforo Vannucci, detto il Perugino, Annunciazione Ranieri, 1495/1500.Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria

A cinquecento anni dalla morte, la Galleria Nazionale dell’Umbria dedica una spettacolare mostra a uno dei pittori più celebri del Rinascimento: Pietro di Cristoforo Vannucci, meglio conosciuto come il Perugino. Un’esposizione di grande valore storico e artistico, che attraverso un percorso espositivo di circa 70 opere, da quelle giovanili al famoso Sposalizio della Vergine - realizzato nel 1504 all’apice della sua lunga carriera - restituisce a questo grande artista, un po’ «penalizzato» dal confronto con altri grandi del suo tempo (e dall’allievo Raffaello in primis) il ruolo che il pubblico e la sua epoca gli avevano giustamente assegnato.

Le 10 mostre da non perdere nel 2023
Bob Dylan, Endless Highway 2, 2015-2016Acrilico su tela / acrylic on canvas

Dopo un 2022 decisamente positivo, il 2023 si preannuncia un anno in ulteriore ascesa per quanto riguarda l’interesse del pubblico verso mostre e musei. Da Milano a Roma, passando per Venezia e Brescia, ecco i 10 appuntamenti con l’arte da segnarsi in agenda.

Il nuovo allestimento della Galleria Nazionale dell’Umbria: un ponte fra passato e futuro
Pietro di Cristoforo Vannucci detto Il Perugino, Adorazione dei Magi (part), circa 1475

Dopo più di un anno di lavori, ha da pochi mesi riaperto al pubblico con un nuovo allestimento, nuovi spazi espositivi e nuove metodologie di fruizione la Galleria Nazionale dell’Umbria, uno dei più importanti e ricchi musei italiani, con sede nel monumentale Palazzo dei Priori di Perugia. Tra le novità, due sale interamente dedicate al Perugino (del quale il museo conserva il maggior numero di opere al mondo) e l’inaugurazione della sezione riservata all’arte contemporanea, con lavori di maestri umbri quali Gerardo Dottori e Alberto Burri. Un museo proiettato veso il futuro, senza dimenticare la grande cultura figurativa del Medioevo e del Rinascimento.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings