prede

«Nulla è improvvisato. I malviventi studiano l’identikit delle prede dalle tracce sul Web»
Nel riquadro, l'esperto di cybersecurity Pierluigi Paganini (IStock)
L’esperto di cybersecurity Pierluigi Paganini: «Gli attacchi partono da Paesi dove non arrivano le rogatorie internazionali. A Natale il periodo più pericoloso».
Gli animali diventano perfino piromani pur di placare la fame
Alcuni rapaci per stanare le prede appiccano incendi con braci prelevate da altri roghi. Gli aironi attirano i pesci con le briciole.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings