blackface aida

Il «correttore» dominante cancella le razze
Anna Netrebko (Jack Vartoogian/Getty Images)
Quella dell’Aida a Verona è solo l’ultima polemica sul «blackface». Chi osteggia il trucco nero, però, non lo fa per rispetto della diversità quanto perché è proprio la diversità a infastidirlo. Perché deborda dal canone prestabilito, rovina la normalità.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings