antonio pennacchi paolo nori

A Pennacchi devo l’amore e questo romanzo
Antonio Pennacchi (Ansa)
Un giorno mi chiamò senza preavviso e mi fu subito simpatico perché mi disse: «Sei proprio bravo». Ma c’era un «però». Voleva che tornassi con la donna di cui parlavo nei miei libri. E che scrivessi «qualcosa di ambizioso». Pensai: «È fulminato». Invece...
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings