Ritratti | Paolo Baffi, il governatore liberale

Il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità, o coraggio di fare. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte, solo allora diventa un proposito, cioè qualcosa di infinitamente più grande. Parto da questa citazione di Adriano Olivetti perché è stato forse il primo, più grande, rivoluzionario d’impresa italiano. In questo podcast abbiamo provato a disegnare i ritratti di altri uomini e donne, viventi e non, che hanno lasciato il segno sulle pagine delle storia economica di questo Paese. Alcuni esprimendo un potere di lunga durata, altri portando la direzione di un intero settore produttivo verso la modernità. Quasi tutti hanno avuto grandi maestri ma pochissimi allievi. Una generazione senza eredi, solisti spesso irripetibili. Hanno vissuto da dentro il succedersi dei principali fatti dell’industria e lo sviluppo delle tecnologie più avanzate che hanno caratterizzato la vita economica e sociale dell’Italia. Hanno gestito i successi e i grandi passi avanti compiuti ma hanno anche conosciuto le conseguenze della nostra debolezza strutturale in aree strategiche. Ritratti racconta le storie di personaggi visionari capaci di fare, di realizzare strategie, di convincere sé stessi prima degli altri, di giocarsi la scena per un’idea, di preoccuparsi del dopo e non del prima. Imprenditori, manager, banchieri. Italiani e italiane che, impiegando capitali propri o gestendo capitali pubblici, con metodi, risultati e principi diversi, hanno costruito nei quasi 80 anni della Repubblica un sistema industriale, che pur tra alti e bassi ha collocato l’Italia tra i dieci Paesi più ricchi del mondo. Perché se l’economia è il motore della storia, l’uomo è il motore di entrambe.

Se va come vuole l’Ue l’Italia sarà costretta a importare energia dagli Stati dell’Unione
Ansa
Lo spazio per le rinnovabili è insufficiente. Per colmare il gap, finiremmo per dipendere dai Paesi in sorplus, come la Spagna.
La trappola dei visti per immigrati
Ansa
Roma ha affidato la gestione dei documenti alla società svizzera Vsf global. Già nei guai per il giro di permessi illegali per entrare in Polonia e nel Regno Unito. La Farnesina ha compiuto ispezioni e allontanato diplomatici. Ma continua ad appoggiarsi all’agenzia.
Boom di entrate con l’aumento dell’occupazione ma il Fmi rompe
Kristalina Georgieva (Ansa)
L’allerta del Fondo monetario internazionale sulla sostenibilità del nostro debito smentita dai dati: l’aumento dell’occupazione ha consentito allo Stato di incassare 24,4 miliardi in più. Non servirà nessuna manovra correttiva. In lutto i nemici del Paese.
Non Sparate sul Pianista | Rimonda: «Viotti, genio nell’oblio, a cui rubarono La Marsigliese»

Il violinista Guido Rimonda, «armato» di Stradivari (chiamato «le violon noir» perché porta i segni di un omicidio), ci guida alla riscoperta di Giovanni Battista Viotti (1755-1824). Un riferimento assoluto del Settecento, oggi dimenticato in patria.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy