Il processo a Di Maio finisce in farsa: «La smetta di parlare male del M5s»
Luigi Di Maio (Imagoeconomica)
Dopo i proclami di guerra, il Consiglio grillino che avrebbe dovuto punire il ministro non decide nulla. E critica soltanto le sue «esternazioni». Roberto Fico rincara la dose: «Arrabbiati per i suoi attacchi». Lui: «Non rispondo».
Gli ultracorpi del potere ci invadono la vita
iStock
Negli ultimi due anni propaganda, emarginazione e colpevolizzazioni hanno strappato la nostra rete di relazioni. Gli affetti si sono trasformati in rancore e avversione. E soffriamo tutti della sindrome di Capgras che mina le basi della nostra socialità.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings