Il Regime in Redazione in edicola da oggi con La Verità e Panorama

Default Theme

Omotransfobia Ddl Zan, Pro Vita e Famiglia: «E adesso pensano di chiudere anche la bocca agli italiani?»

Omotransfobia Ddl Zan, Pro Vita e Famiglia: «E adesso pensano di chiudere anche la bocca agli italiani?»
iStock

«Il Ddl Zan non è urgente. Sono queste le emergenze del Paese? Temi che tra l'altro il premier Mario Draghi non ha toccato in nessuno dei due discorsi programmatici, né al Senato né alla Camera? Sono ben altre le priorità del Paese. Esprimiamo la nostra contrarietà e la contrarietà delle famiglie italiane già vittime di una crisi senza precedenti. Esistono già adeguati presidi con cui prevenire e reprimere ogni comportamento violento o persecutorio come bene aveva rilevato la Cei, la legge c'è e basta applicarla». Così Toni Brandi, presidente di Pro Vita e Famiglia onlus, alla notizia che oggi la capigruppo di maggioranza della commissione giustizia del Senato sia stata chiamata a calendarizzare il Ddl Zan sull'omotransfobia.

«La deriva liberticida, in un'Italia già allo stremo e sottoposta a continue restrizioni e limitazioni a causa del Covid, appare più che colpevole, una vera e propria violenza che chiuderebbe definitivamente anche la bocca dei cittadini introducendo de facto il reato di opinione. Tra l'altro non si segnala alcuna modifica significativa nella formulazione del testo modificato alla Camera e ora proposto al Senato. E' lampante il rischio di indottrinamento per i nostri bambini mediante le teorie del Gender propagandate da questa legge» ha continuato il vice presidente della onlus, Jacopo Coghe.

«È bene che chi sta in Parlamento sappia che con #restiamoliberi siamo pronti a scendere nuovamente in migliaia in tutte le piazze d'Italia. Via i bavagli e viva la libertà» ha concluso la nota di PVeF.

Mondiali, flop Belgio e Germania. La Spagna passa col brivido
Ansa

La vittoria per 4-2 sulla Costa Rica non basta: l'impresa del Giappone contro le Furie Rosse fa fuori i tedeschi dal torneo. Anche i Diavoli Rossi salutano il Qatar ai gironi, con il ct Roberto Martinez che rassegna le dimissioni. Agli ottavi vanno Marocco e Croazia.

La Svizzera punisce le auto elettriche
Auto elettriche in ricarica sullo Chasseral nel bernese (IStock)
Dopo averle incentivate, il governo confederale vuole limitarne l’uso a spesa e lavoro Il motivo? Consumano troppa energia, quindi in tempi di crisi diventano un problema.
Enasarco mette piede in BancoBpm. Contrappeso delle quote francesi
Giuseppe CAstagna, ceo di BancoBpm (Imagoeconomica)
Gli agenti di commercio deliberano l’acquisto delle azioni. Sinergie con Crédit Agricole.
Agenti robot con licenza di uccidere. La polizia da incubo secondo i dem Usa
(IStock)
San Francisco, capitale liberal, apre all’utilizzo di sistemi telecomandati dotati di esplosivo da fare scoppiare a distanza in caso di pericolo per gli umani. Un approccio simile a quello dei droni, con le stesse criticità etiche.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings