Si avvia la rotativa del nuovo Panorama - La Verità
Home
In primo piano

Si avvia la rotativa del nuovo Panorama

Ecco il primo numero del nuovo Panorama, mentre nella notte viene prodotto dalla stamperia Farina di Roma. Le fasi che compaiono nel video sono quelle, tradizionali, che si susseguono per la fattura di un settimanale: prima l'incisione delle lastre da stampa, poi l'inchiostratura, la messa a punto della carta, quindi l'avvio della rotativa, le copie che iniziano a uscire.

Il prodotto degli ultimi giorni di lavoro della redazione, e della notte di stampa che compare nel video, è il numero che i lettori troveranno in edicola da giovedì 8 novembre, sia pure con un grado ancora parziale di trasformazione rispetto al vecchio Panorama.

È un giornale che dopo 56 anni lascia la casa madre, la Mondadori, per un editore più piccolo che però negli ultimi due anni ha dimostrato di essere più dinamico di tanti giganti dell'editoria: La Verità.

Nel suo primo editoriale Maurizio Belpietro, il nuovo direttore, scrive che Panorama resterà un settimanale libero e «che non dovrà rispondere a padroni o padrini», ma soltanto a chi lo comprerà in edicola: lo farà senza stravolgere la sua fisionomia, ma sarà sorprendente, «con inchieste e opinioni che altrove non sarà possibile trovare». Un Panorama tutto nuovo.

In primo piano

Pronti 1,9 miliardi in tre anni per le imprese

Ansa

Il decreto Crescita stanzia 500 milioni per i Comuni: verranno usati per infrastrutture, risparmio energetico e messa in sicurezza. Gli enti locali potranno anche lanciare una nuova rottamazione delle cartelle. Reintrodotto pure il superammortamento al 130%.
In primo piano

Il fascismo è morto il 25 luglio 1943 e si combatte ancora il suo fantasma

Ansa

I conti con il ventennio non si chiusero il 25 aprile. Fu l'ordine del giorno Grandi a dissolvere storicamente e politicamente il regime. Ma per la sinistra resta un'etichetta da appiccicare a tutto ciò che le è contrario.
In primo piano

È il metodo «Culona inch...». Così si azzoppano i governi

Ansa

Dall'insulto ad Angela Merkel attribuito al Cav, alle relazioni piccanti tra ministre Fi, non è la prima volta che i giornali sparano registrazioni false. Contro il nemico, vale tutto.
In primo piano

La Lega ha battuto Di Maio ai punti. Il Pd corre a corteggiare il M5s

Ansa

Il giorno dopo lo scontro nel Consiglio dei ministri, Nicola Zingaretti tende una mano ai grillini: «Sono vittime del Carroccio». La maggioranza scricchiola ma resiste: fino alle europee non ci sono alternative.
In primo piano

Il Pd ha una nuova priorità: il terzo sesso

Ansa

Il Comune dem di Reggio Emilia firma il protocollo che prevede bagni «neutrali» e un altro genere sui documenti d'identità. Aderiscono anche università, asili nido e Ausl. La Regione Emilia Romagna approva e pensa di coinvolgere più città.
In primo piano

«Il cancro si vince facendo prevenzione sul cibo e le bufale»

Getty

L'oncologo presidente della Lilt, Francesco Schittulli: «Fondamentali le regole rigide dei controlli medici periodici, non le fake news su antitumorali».
In primo piano

Calcio orfano di Favini, il cercatore di uomini da far diventare campioni

Ansa

A 83 anni se n'è andato il più grande dei talent scout. Fece miracoli all'Atalanta scoprendo big come Giampaolo Pazzini e Filippo Inzaghi.
In primo piano

Me too, una frustata lo seppellirà. Nei libri maschi cattivi e sculacciate

Ansa

L'ondata di femminismo furente fallisce anche nel mondo della fantasia. Per il pubblico in rosa continua a funzionare l'uomo dominante: lo dimostrano la nuova saga delle «Sfumature» e la narrativa erotica.