Il professorone idolatrato dal Pd vince il premio Nobel per l’arroganza

Il professorone idolatrato dal Pd vince il premio Nobel per l’arroganza
ANSA
L'atteggiamento dell'accademico è molto simile a quello del marchese del Grillo: umilia e bullizza chiunque si permetta di esprimere anche un semplice dubbio. Uno stile emblematico di un certo modo di fare politica.
Macron inchioda il premier ai Giochi e prova a bruciare il Fronte popolare
Emmanuel Macron (Getty Images)
  • Il leader transalpino mantiene lo stallo con la scusa delle Olimpiadi, grazie alla sponda del capo del Senato. Mentre il blocco rosso e i sindacati alzano i toni. Intanto l’incendio a Rouen ricorda il disastro di Notre Dame.
  • Bloomberg suona l’allarme per la Francia: inevitabili tagli lacrime e sangue. E il «Financial Times» rincara la dose. Nel frattempo scatta la fuga delle grandi ricchezze verso l’estero.

Lo speciale contiene due articoli.

Con le dieci iniezioni coatte l’ex ministro Lorenzin pagò un «tributo» all’Oms
Beatrice Lorenzin (Ansa)
L’Italia, divenuta capofila globale delle inoculazioni, lanciò il piano nel 2017, con tanto di epidemie a orologeria. E i funzionari Guerra e Ricciardi fecero carriera nell’agenzia.
Adesso gli scienziati lo ammettono: «Vaccini sicuri? Gli studi sono pochi»
(Getty Images)
Un articolo dell’autorevole «New England journal of medicine» conferma che le indagini sugli effetti avversi sono carenti. Così aumentano i dubbi delle persone e si riducono le possibilità di produrre dei farmaci migliori.
L’auto elettrica non si vende: case costrette al noleggio
iStock
Auto verdi di seconda mano affittate a 19 dollari al mese. La Cina che colonizza i Paesi ex Urss. Bruxelles deve fare inversione.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy