Francesco Bonazzi
In primo piano

I disastri spaziali del cocco della sinistra

LaPresse

  • Il licenziamento del nipote di Romano Prodi viene descritto come un attacco alla scienza. In realtà, i revisori e la Corte dei conti hanno criticato l'ex presidente. E la Finanza ha da poco perquisito la controllata Cira.
  • Gialloblù spaccati sul generale odiato da Roberta Pinotti. I grillini contro la nomina all'Asi dell'ex capo dell'Aeronautica, sostenuto dalla Lega. In passato, il militare fu silurato dal Pd.

Lo speciale comprende due articoli.

In primo piano

Il governo rovina i piani al «nipote» di Prodi

LaPresse

Rimosso Roberto Battiston, presidente dell'Asi imparentato con il Professore, blindato da Valeria Fedeli dopo il voto del 4 marzo. Lo staff del Miur setaccia il suo operato: molte le ombre su incarichi ed emolumenti. Ma il M5s protesta: «Noi non avvisati».
In primo piano

La manovra arriva in Parlamento accompagnata da nuove minacce Ue

LaPresse

  • Ieri sera altra missiva da Bruxelles: «Il debito è vulnerabilità cruciale, perché non cala?». Nel testo discusso oggi entrano agevolazioni retroattive a chi assume, obbligo di spesa «veloce» per i ministeri e tassa sulla pesca.
  • I Cir, pronti a entrare in vigore, dovranno invogliare le famiglie ad acquistare titoli di Stato. Con l'azzeramento fiscale delle cedole si stima un incasso di 15 miliardi.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Roma pronta al derby Che Guevara-ruspe

LaPresse

Se Virginia Raggi, interrogata al processo dov'è accusata di falso, venisse condannata, si dovrebbe dimettere. Il M5s candiderebbe Alessandro Di Battista, di sinistra però con padre fervente ex missino. Ma Matteo Salvini vuole il Campidoglio a tutti i costi e ha già tre nomi in testa.
In primo piano

Per tre anni premi Inps ai medici sceriffi

LaPresse

Il sottosegretario grillino al Welfare conferma gli incentivi in busta per la revoca di quante più invalidità temporanee possibili. Il ministero vigilerà ma non può far nulla. Se ne riparlerà «nella futura programmazione». Insorgono le associazioni dei disabili.
In primo piano

Tardiva ma pesante, la mano della Consob colpisce i revisori dell’ex Veneto Banca

LaPresse

Dopo il 4 marzo qualcosa nel vento dev'essere cambiato e allora ecco che l'Authority, pur priva di un presidente, ha colpito un mostro sacro come Price con una multa per 600.000 euro. Al di là della cifra, la mossa impatterà sul processo in corso a Treviso.
In primo piano

Affari in Qatar e assunzioni sospette, il Parlamento «indaga» sull’Anas

LaPresse

Un'interrogazione al Senato del M5s chiede chiarezza su presunte irregolarità nel rinnovo dei vertici. All'indice anche le operazioni condotte nell'emirato e il ruolo di Raymond Mikhael, detto «Il libanese». Nell'atto ispettivo si racconta che sarebbe stato molto influente anche sul territorio italiano, con alcune imprese che sarebbero state indirizzate da Gianni Vittorio Armani e Adriana Palmigiano a sceglierlo come consulente in materia di appalti pubblici.
In primo piano

Pur di attaccare la Lega sui migranti Ricciardi si rimangia l’allarme salute

LaPresse

Martedì scorso, bacchettando gli elettori a «razionalità limitata», il capo dell'Iss diceva: «Dalle migrazioni potenziali problemi». Ieri la marcia indietro: «La questione dei vaccini riguarda noi, chi arriva è già coperto». Nel dibattito sono in gioco interessi pubblici e individuali non negoziabili, come la salute e la sicurezza, ma anche interessi industriali e commerciali difficilmente negabili.
In primo piano

L’Inps paga i medici perché taglino le cure

LaPresse

Il presidente dell'ente Tito Boeri con il suo ultimo provvedimento vuole tagliare altri 10 milioni sulle pensioni d'invalidità e incentiva i dottori, che protestano: è contrario al giuramento di Ippocrate in cui si recita: «In qualsiasi casa andrò, io vi entrerò per il sollievo dei malati».
In primo piano

Renzi pronto per Mediaset. Anziché mezzo milione a sera si farà bastare 150.000 euro

LaPresse

  • Trattativa avanzata per la trasmissione del Bullo su Rete 4: nonostante le richieste esorbitanti, il contratto per 8 puntate potrebbe essere sottoscritto a circa 1,2 milioni.
  • Su «Maxim» Maria Elena Boschi si fa immortalare da Oliviero Toscani fra prati all'inglese e pigiamini da collegiale per rifarsi un'immagine innocua dopo gli anni di renzismo rampante e lo scandalo Etruria. Dal Web la consigliano: «Cercati un lavoro».

Lo speciale contiene due articoli