Assegnato il Premio Nobel per l'Umanità a Venezia. Per la prima volta al di fuori dell'Armenia

True
Assegnato il Premio Nobel per l'Umanità a Venezia. Per la prima volta al di fuori dell'Armenia
L'umanità si sta svegliando e chi contribuisce a questo risveglio viene premiato con 1 milione di dollari da spendere per la causa difesa. È successo a Venezia, in un soleggiato fine settimana autunnale, grazie all'Aurora Prize for Awakening Humanity. L'Aurora Prize, riconosciuto come il Premio Nobel per l'Umanità, viene assegnato ogni anno a partire dal 2015 a chi aiuta e assiste le persone in difficoltà mettendo a repentaglio la propria vita. È stato istituito in memoria dei sopravvissuti del Genocidio Armeno da tre fondatori armeni: l'ingegnere Noubar Afeyan (presidente e co-fondatore della società del vaccino Moderna), l'imprenditore e filantropo Ruben Vardanyan e lo storico Vartan Gregorian.
Cacciari: «Dubbi e notizie vietati: perciò fondo un gruppo di controinformazione»
Massimo Cacciari (Ansa)
Il filosofo: «Con scienziati e giuristi proveremo a far luce sui dati limitati che ci vengono forniti. Se continuiamo così, vivremo per sempre in uno stato d’eccezione, almeno finché ci sarà anche solo un ricoverato per Covid».
Le tv a caccia del no vax da «convertire»
Il medico Pasquale Bacco e l'ex candidato sindaco di Conegliano, Lorenzo Damiano (iStock)
Spopola una nuova figura: il nemico giurato del vaccino che scopre le virtù dei sieri e si pente. Si va alla ricerca dei tipi più strambi, magari direttamente in corsia, per mostrare in diretta la loro «redenzione». E screditare chi pone dubbi più seri.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video

Senza hub la campagna collassa

Politica e affari
Trending Topics
Change privacy settings