Elezioni Europee 2019, i quattro punti contenuti nel Manifesto per la vita e le famiglie

Elezioni Europee 2019, i quattro punti contenuti nel Manifesto per la vita e le famiglie
notizieprovita.it

Cresce il numero di chi, come candidato, si impegna solennemente e concretamente sui quattro punti contenuti nel Manifesto per la vita e la famiglia per le Europee 2019. L'obbiettivo: riportare in Europa la famiglia e la vita come priorità assolute, come valori portanti e propedeutici a qualsiasi tipo di politiche, rimettere quindi al centro le persone.

Tra i firmatari anche Giorgia Meloni, l'unico segretario di partito a firmare. I diversi candidati al Parlamento europeo hanno promesso di rispettare quattro punti fermi nella loro azione politica per cambiare rotta, per cambiare il vento in Europa come già spiegato da Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vicepresidente di Pro Vita & Famiglia e del Congresso delle famiglie di Verona.

Ecco i punti contenuti nel Manifesto: contrastare in ogni modo la legalizzazione, la diffusione e l'agevolazione della pratica dell'utero in affitto; far rispettare a ogni livello l'art 26/3 della Dudu perché i genitori hanno diritto di priorità nella scelta del genere di istruzione da impartire ai loro figli; contrastare seriamente la sessualizzazione precoce dei bambini e degli adolescenti; promuovere a livello comunitario l'istituzione di uno specifico fondo 'salva-famiglia' per la natalità e i nuclei familiari numerosi e/o in difficoltà con modalità e procedure comuni negli Stati membri.

Per scoprire chi sono i vecchi e i nuovi candidati pro life e pro family e per quali partiti corrono, basta cliccare sul sito www.notizieprovita.it/candidati dove potrete conoscerli e vederli in una foto.

Macron rimane a casa per i trattori ma finisce incornato dalla protesta
Emmanuel Macron (Ansa)
Il presidente francese diserta il vertice del G7 a Kiev e incontra gli agricoltori. Incassando una pesante contestazione. Eppure per i media nostrani era uno sgarbo a Roma. Solidarietà da Chigi per la «difficile giornata».
Draghi vuole una nuova Ue con i nostri soldi
Mario Draghi (Imagoeconomica)
Mr Bce critica il modello dell’Unione, ma la proposta di trasformarla in un maxi Stato non funziona. Poi chiede uno sforzo ai privati per il cambiamento: «Il denaro pubblico non sarà mai abbastanza, troviamo il modo di mobilitare anche i risparmi».
Cuciniamo insieme: crema fritta
content.jwplatform.com

Può essere un antipasto insolito da abbinare con un salume in un felice contrasto dolce-salato, può essere un dessert o un divertente intermezzo per un pomeriggio dei bambini sotto forma di merenda golosa; di certo è uno dei pilastri del gran fritto alla marchigiana dove fa coppia fissa con le olive all’ascolana. È sua bontà la crema fritta! Facilissima da preparare anche se richiede un po’ di tempo. Andiamo in cucina.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings