putin libia

Haftar da Putin. Ora ci vuole il Piano Mattei
Vladimir Putin e Khalifa Haftar (Ansa)
Il generale della Cirenaica vola dallo zar, che sfrutta le debolezze francesi per espandersi nel continente. Dove già influenza il Niger e contribuisce al caos in Libia. Usa e Ue cincischiano, ma la destabilizzazione dell’Africa rischia di provocare altri sbarchi a raffica.
Ankara minaccia Haftar, Giuseppi straparla
Ansa
  • Il generale della Cirenaica a Mosca non ha voluto firmare la tregua sulla Libia e Recep Tayyip Erdogan alza i toni: «Pronti a dargli una lezione». Giuseppe Conte va in Egitto e propone l'invio di soldati italiani nel Paese nordafricano, ma una forza di interposizione è una pessima idea.
  • Il Copasir ascolta Luciano Carta, numero uno dell'Aise, sui rischi che corriamo a Tripoli.

Lo speciale contiene due articoli.

Putin stringe con Haftar e Al Serraj. La crisi libica si risolve al Cremlino
Getty
  • L'accordo per cessare le ostilità, nonostante le ultime rivendicazioni del leader della Cirenaica, è vicinissimo Mosca ha usato Ankara come sponda e acquisito la leadership nell'area. All'Ue non resta che ratificare i patti.
  • Nel giorno in cui la crisi libica è giunta a una svolta in Russia, il premier Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio erano rispettivamente in Turchia e Tunisia. L'avvocato del popolo per una foto ricordo con Erdogan, il capo del M5s per «coinvolgere tutti, anche Algeria e Marocco».

Lo speciale contiene due articoli

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings