ernesto colnago

Ernesto Colnago: «Ho vinto tutto ma resto un artigiano»
Ernesto Colnago
Il grande costruttore si racconta: «Invitai Magni nel mio “bugigattolo”, gli risolsi un problema alla pedalata e mi volle con sé al Giro. Il mio motto? Mano, lima e testa. Ferrari era un genio. Come Pogacar c’era solo Merckx».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings