Paritarie, PV&F: «Salvarle subito per impedire collasso del sistema scuola»

Paritarie, PV&F: «Salvarle subito per impedire collasso del sistema scuola»
Ansa

«Serve 1 miliardo per salvare 13.000 istituti paritari italiani e 180mila che vi lavorano. Altrimenti a settembre almeno uno su tre resterà chiuso. Non sarebbero soldi a fondo perduto, ma investimenti a vantaggio di tutti: chi sceglie una scuola paritaria garantisce allo stato un risparmio di aule e personale». Sono le parole di Jacopo Coghe, vice presidente di Pro Vita & Famiglia al flashmob organizzato a Montecitorio dalla stessa onlus insieme all'associazione Non si Tocca la Famiglia, Associazione Family Day, comitato Polis Pro Persona e tante altre sigle.

«Salvare le paritarie - ha continuato Coghe - significa impedire il collasso del sistema scuola in Italia. Ogni studente nella scuola statale costa 6.500 euro, contro i 500 euro in media per ciascuno dei 900.000 alunni delle paritarie. Le scuole paritarie fanno risparmiare allo Stato circa 900 milioni di euro l'anno e quindi non si può più aspetterebbe un istante per stanziare i fondi a loro favore».

«Adesso, subito - ha concluso Pro Vita e Famiglia - il finanziamento degli stipendi, il rimborso delle rette e l'adozione del costo standard per le scuole paritarie. E venga accettata la proposta di un fondo nazionale per le paritarie prima che siano tutte fallite. Significherebbe risparmio per lo Stato, no a classi pollaio nelle pubbliche, e giustizia sociale perché altrimenti solo le scuole ricche sopravvivranno, le più povere chiuderanno. Queste scuole inoltre sono un presidio contro la malavita, lo spaccio la povertà».

L'Europa si accende di magia grazie ai festival delle luci
iStock
  • A partire dal Kernel Festival di Monza, un viaggio nelle più belle città del Vecchio Continente che nei mesi più bui dell'anno si illuminano grazie a performance e opere digitali.
  • I concerti a lume di candela arrivano per la prima volta anche a Bologna, Firenze, Genova e Palermo. Tra quelli in programma, omaggi ai Coldplay e ai Maneskin.

Lo speciale contiene due articoli e gallery fotografiche.

Il Trattato del Colle cade sull’Expo
Emanuela D'Alessandro (Imagoeconomica)
Nonostante il patto con i francesi, Macron appoggia Riad e non Roma per l’evento del 2030. E il Quirinale cambia consigliere: Emanuela D’Alessandro andrà a Parigi.
Salvini «prenota» il Viminale e chiede per il Carroccio altri cinque ministeri di peso
Matteo Salvini (Imago economica)
Il Federale leghista mette pressione a Fdi: basta veti e tecnici. Infrastrutture, Lavoro, Agricoltura, Giustizia, Riforme sono gli obiettivi. E all’Interno Matteo Piantedosi non basta.
Kim apre il fronte dell’Indo-Pacifico e mette all’angolo Cina e Stati Uniti
Ansa
Pyongyang ha lanciato un missile balistico verso il Giappone e si sta preparando al settimo test nucleare. L’ambiguità di Nuova Delhi preoccupa Joe Biden.Xi Jinping, in cerca della riconferma, deve frenare l’escalation.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings