Salvini, processo boomerang. Alla sbarra Conte e Di Maio

Che quello a Matteo Salvini fosse un processo politico era per noi evidente fin dal principio. Da ministro dell'Interno, il capo della Lega ha preso sui migranti una decisione politica che non poteva essere in alcun modo sindacata in un'aula di tribunale. Allo scopo di eliminare un avversario, Conte e la sua maggioranza hanno invece scelto di sottoporre le azioni del capitano padano al giudice penale, nella speranza che le toghe riuscissero a fare ciò che i compagni non riescono: sconfiggerlo. Ma il disegno di affidare Salvini alla magistratura per levarlo di mezzo si è infranto contro le richieste di proscioglimento della Procura e, ancor di più, contro la decisione del gup (...)

Enzo Fusco e Emanuele Filiberto (Ansa)
  • Il fondatore di Fgf industry, che controlla anche Blauer Usa: «I nostri parka ignorano le tendenze passeggere, sono capi importanti per tutta la vita»
  • Sondaggio fra gli appassionati di sartoria. Ai primi posti Rolex, Herno e Tagliatore

Lo speciale contiene due articoli

Statua di James Joyce (Wikicommons)
Il grande autore irlandese era ossessionato dalla sessualità, correva dietro alle donne libertine ma dava vita alle proprie fantasie anche con la consorte. Come dimostrano missive dai contenuti apertamente pornografici
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings