007 aveva la «licenza» di uccidere, non il «diritto» di uccidere

A luglio Donald Trump ha nominato Brett Kavanaugh alla Corte suprema. In questi giorni la Commissione giustizia del senato Usa sta terminando le audizioni al fine di valutare e quindi votare la conferma o meno della nomina. Il clima è molto acceso: i «liberal» - che in italiano andrebbero chiamati «radicali», non «liberali» - del Partito democratico hanno in odio il candidato. Non solo perché è - ovviamente - un conservatore, ma soprattutto perché temono che con il suo voto decisivo la Corte suprema possa ribaltare la tristemente nota sentenza Roe vs Wade che legalizzò l'aborto negli Stati Uniti.

Paolo Gentiloni (Getty images)
La Commissione ha pubblicato una comunicazione informale con le linee guida per il futuro: una volta riattivata la clausola di salvaguardia, sull’Italia penderà la spada di Damocle. Per riportare il Pil ai livelli pre Covid dovremo aspettare almeno il 2024
Ansa
I fautori dell'istruzione in presenza si adeguano alla serrata. Michela Marzano su «Repubblica»: «L'insegnamento è elasticità»
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Calcio europeo: ricavi a picco

Pillole di numeri

Trending Topics

Change privacy settings