«Agenas non stila classifiche dei Pronto soccorso»

Egregio Direttore,

in merito all'articolo Aspetta e Spira. Se il Pronto Soccorso non è affatto pronto di Carlo Piano, pubblicato il 6 agosto 2018, si precisa che Agenas non «ha stilato una classifica dei Pronto soccorso italiani».

I dati citati dal giornalista sono stati estrapolati dall'edizione 2015 del Programma nazionale esiti (Pne) che - come espressamente previsto sulla propria home page - «non produce classifiche, graduatorie, giudizi».

Va, inoltre, specificato che la permanenza nella struttura di ricovero non è un indicatore valido in assoluto per valutare la qualità assistenziale, poiché l'attesa può dipendere da vari fattori quali: i volumi di accesso al Pronto soccorso, la composizione e gravità dei casi assistiti, la quantità e composizione del personale, la capacità di assorbimento dei reparti di degenza, eccetera. Alcuni di questi fattori possono costituire elementi di criticità della qualità assistenziale del Pronto soccorso, altri del sistema di filtro territoriale, altri ancora sono conseguenza naturale delle attività necessarie a garantire una corretta risposta assistenziale.

La possibilità di consultare detti flussi, coerentemente con lo spirito del Pne, ha la finalità di consentire alle Regioni di disporre di uno strumento scientifico di valutazione e di monitoraggio e ai professionisti coinvolti nei servizi di emergenza-urgenza di avere conoscenza di eventuali segnali di criticità.

Cordiali saluti

Staff Comunicazione, Agenas

Robert Capa, non solo guerra. La mostra ad Abano Terme
Robert Capa fotografato da Ruth Orkin. Paris, France, 1951 © Ruth Orkin, courtesy Magnum Photos

È la suggestiva cornice di Villa Bassi Rathgeb ad Abano Terme a ospitare (sino al 5 giugno 2022) l’attesissima mostra su Robert Capa. Un centinaio le immagini esposte, lontane da quegli scenari bellici che gli hanno regalato la fama di «miglior fotoreporter di guerra del mondo».

I profitti record delle società del settore facilitano acquisizioni e fusioni. Le tariffe volano e la danese Maersk registra un utile di 8 miliardi di dollari in un trimestre. Verso fine anno però si attende il ritorno alla normalità.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings